100 anni sullo schermo

25/06/2013 in Attualità, Cinema
Di Luigi Del Pozzo

L’ in sette film. Palazzo della Gran Guardia

In occa­sione del Fes­ti­val del Cen­te­nario, all’interno delle inizia­tive di Are­na Fes­ti­val Hall, ha volu­to fes­teggia­re il pri­mo sec­o­lo dal­l’ap­pro­do del­l’­Opera nel­l’an­fiteatro con la rasseg­na cin­e­matografi­ca 100 anni sul­lo scher­mo.

L’evento, cura­to da Verona Film Fes­ti­val, a ingres­so gra­tu­ito, com­prende sette film girati all’om­bra degli arco­voli.

Ses­san­t’an­ni di sto­ria cit­tad­i­na scor­reran­no sul­lo scher­mo, impres­si sulle pel­li­cole di sette reg­isti, dal 1949, anno in cui Verona ospitò le riprese del suo pri­mo kolos­sal in cos­tume, Fabi­o­la, di Alessan­dro Blaset­ti, fino al 2011, quan­do è sta­ta pro­tag­o­nista del clas­si­co musi­cal di Bol­ly­wood Rock­star, di Imti­az Ali.

Tra questi due titoli, molto diver­si tra loro, si col­lo­cano le rare immag­i­ni del­la cit­tà in rov­ina dopo i bom­bar­da­men­ti alleati (ne Gli aman­ti di Verona, del 1948, di André Cay­at­te), gli spet­ta­co­lari Spar­ta­co (1953) di Ric­car­do Fre­da con Mas­si­mo Girot­ti e Barab­ba di Richard Fleish­er (1962) prodot­to dal grande Dino De Lau­ren­ti­is e inter­pre­ta­to da un prestante di Antho­ny Quinn cir­conda­to dalle fiere del cir­co Tog­ni e da migli­a­ia di com­parse verone­si..

C’è spazio anche per le risate, quelle del­la com­me­dia all’italiana del Mer­lo Mas­chio (1972) di Pasquale Fes­ta Cam­panile, con Lan­do Buz­zan­ca orches­trale are­ni­ano pri­ma spon­sor delle nudità del­la moglie, la bel­lis­si­ma Lau­ra Antonel­li, e poi folle di gelosia fino a perdere la ragione. L’ultimo tito­lo è un gioiel­lo poco fre­quen­ta­to, Gli aman­ti devono impara­re (1962) di Delmer Dav­es, un Vacanze romane scaligero, con l’im­man­ca­bile gita in Ves­pa dei tur­isti amer­i­cani, i gio­vani divi Suzanne Pleshette e Troy Don­ahue.