Tutti pronti per la "trans lac en du" del 19 gennaio. Gli equipaggi gia' in allenamento nel golfo di salo'

117 anni di attività per il Club organizzatore della Canottieri Garda

11/01/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Par­tirà la sera del 19 gen­naio con la “Trans Lac en Du” il cal­en­dario ago­nis­ti­co 2008 del­la Can­ot­tieri Gar­da, la glo­riosa soci­età sporti­va salo­di­ana sul che taglierà quest’an­no il rag­guarde­v­ole tra­guar­do dei 117 anni di attiv­ità. Il cal­en­dario del­la Can­ot­tieri Gar­da si aprirà- come det­to- nel tar­do pomerig­gio di saba­to 19 gen­naio con quel­la che è ora­mai una clas­si­ca per la vela lacus­tre. Si trat­ta del­la “18a Trans Lac ed Du”. Un po’ rega­ta, un po’ fes­ta, una pro­va per equipag­gi di due per­sone, che sal­pa all’im­brunire (poco dopo le 17.30) per con­clud­er­si in not­ta­ta dopo essere tran­si­ta­ta da Portese, Salò lun­go­la­go, Gar­done Riv­iera, con uno stop and go-ris­toro, e la boa più a nord, nel gol­fo di Mader­no. Al via si pre­sen­ter­an­no alcu­ni tra i più agguer­ri­ti equipag­gi lacus­tri, non cer­to spaven­tati da una ser­a­ta e una mez­za “not­ta­ta” di fred­do e ven­to. Tra questi skip­per ci saran­no medici ed oper­a­tori del prog­et­to di vela ter­apia di “Hyak — la vela fa bene alla salute…mentale” nato gra­zie alla col­lab­o­razione tra i repar­ti di Psichi­atri­ca del­l’Azien­da Ospedaliera di Desen­zano del Gar­da-Gavar­do, il Cps di Salò e coor­di­nati dal dot­tor Gian Lui­gi Nobili.. Nel piaz­za­le del­la Can­ot­tieri “Tele­tut­to” seguirà le fasi prin­ci­pali. Non mancher­an­no musi­ca, col­lega­men­ti, com­men­ti di esper­ti e non. Il tut­to sarà accom­pa­g­na­to da degus­tazioni ed altri momen­ti pro­mozion­ali curati dal­lo stes­so Prog­et­to Hyak e dai part­ners del­la Soci­età Can­ot­tieri Gar­da in questo even­to. La “Trans Lac end Du” salperà ver­so le 17 e 30 di saba­to 19 gen­naio. Si con­clud­erà in not­ta­ta con l’arrivo di tut­ta la flottiglia.

Parole chiave: