12a Festa dei Popoli a Colà

19/06/2013 in Manifestazioni
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

La cena mul­tiet­ni­ca del 12 mag­gio scor­so è sta­to il vero e pro­prio pre­lu­dio alla 12^ fes­ta dei popoli che si tiene a Colà, in piaz­za Don Van­ti­ni, domeni­ca 23 giug­no con l’avvio del 2 ° tro­feo Fes­ta dei Popoli di cal­cio. Si con­fron­ter­an­no, sul cam­po sporti­vo di Madon­na del­la Neve le squadre di Alba­nia, Brasile, Croazia e Maroc­co.

La squadra vincitrice si trasferirà, quin­di, al rul­lo dei tam­buri, con le bandiere delle varie nazioni, alla cer­i­mo­nia di aper­tu­ra nel­l’an­fiteatro ester­no di piaz­za Don Van­ti­ni. Il dis­cor­so di aper­tu­ra del­la fes­ta è sta­to affida­to al respon­s­abile del cen­tro di pas­torale degli immi­grati Don Giuseppe Miran­dola, accom­pa­g­na­to dai par­ro­ci di Colà e Lazise. Inter­ver­rà anche il sin­da­co Luca Sebas­tiano.

Un momen­to impor­tante sarà ded­i­ca­to a Suor Giu­lia che da anni lavo­ra in Mozam­bi­co pres­so la mis­sione dioce­sana di Nama­ha­ca e che porterà una tes­ti­mo­ni­an­za diret­ta delle attiv­ità svolte in quel luo­go lon­tano.

La fes­ta con­tin­ua con musiche , can­ti e danze, l’aper­tu­ra degli stands gas­tro­nomi­ci dei vari popoli: Argenti­na, Alba­nia, Bangladesh, Brasile, Bolivia, Bul­gar­ia, Egit­to, Ghana, India, Italia, Maroc­co, Pak­istan, Perù, Sene­gal, Sri­lan­ka, Venezuela. La ten­da del­la Pace dove i bam­bi­ni ed i ragazzi rap­p­re­sen­tano il loro pen­siero attra­ver­so giochi, dis­eg­ni e mes­sag­gi. Sarà inoltre espos­to un lavoro col­le­giale real­iz­za­to dagli sco­lari delle clas­si sec­on­darie del­l’Is­ti­tu­to com­pren­si­vo Fal­cone- Borselli­no sul­la Cos­ti­tuzione Repub­bli­cana.

Sul­la scia del­la Fes­ta dei Popoli di Verona a Vil­la Buri, lo slo­gan di quest’an­no è ” Il domani nelle nos­tre mani” che richia­ma l’at­ten­zione sul fat­to che i cit­ta­di­ni immi­grati nel­la nos­tra comu­nità sono ormai una pre­sen­za sta­bile- spie­ga il respon­s­abile del grup­po Mis­sion­ario Rober­to Pachera — e ques­ta con­sapev­olez­za ci deve spin­gere a pen­sare ed a pro­gram­mare il futuro insieme a loro. Ecco per­ché attra­ver­so ques­ta fes­ta vogliamo pro­muo­vere con­sapev­olez­za che la nos­tra soci­età sarà sana e sicu­ra dan­do dig­nità e rispet­to a tut­ti attra­ver­so l’in­te­grazione.”

Alla fes­ta sono pre­sen­ti con i loro stands anche le asso­ci­azioni di volon­tari­a­to: Acat, Ami­ci del­la Bolivia, Sin­er­gia, , Aido, Le Sgal­mare, Gens Clau­dia, Azione Cat­toli­ca Ragazzi e il Cen­tro Gio­vanile Noi di Lazise.

Tut­to il rica­va­to del­la fes­ta andrà in benef­i­cen­za a favore del­la mis­sione dioce­sana di Nama­ha­ca in Mozam­bi­co.

Ser­gio Baz­er­la

 

 

 

Parole chiave: