15 nuovi cittadini per Lazise

11/02/2014 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Sono diven­tati cit­ta­di­ni ital­iani quin­di cit­ta­di­ni extra­co­mu­ni­tari che d alcu­ni anni vivono a Lazise. Alcu­ni per decre­to del Prefet­to di Verona, altri per dis­po­sizione del Min­is­tero del­l’In­ter­no.

La mag­gior parte sono gio­vani, alcu­ni anche nati in Italia — spie­ga Fran­co Pezzi­ni del­l’uf­fi­cio ana­grafe comu­nale — che han­no ottenu­to la cit­tad­i­nan­za ital­iana. Per loro è un tra­guar­do impor­tante che per alcu­ni era molto atte­so. Una sor­ta di sospiro di sol­lie­vo che con­sente loro di essere cit­ta­di­ni ital­iani a tut­to ton­do. Alcu­ni lo han­no ottenu­to per coni­u­gio.”

Sono sta­ti invece 44 i mat­ri­moni cel­e­brati nel cor­so del 2013 a Lazise. 17 sono i mat­ri­moni cel­e­brati con il rito reli­gioso con valen­za anche civile.

27 invece i mat­ri­moni cel­e­brati esclu­si­va­mente con il rito civile. Una deci­na di questi sono fra cit­ta­di­ni stranieri che han­no deciso di con­trarre mat­ri­mo­nio a Lazise per­ché ritenu­to Lazise un luo­go sug­ges­ti­vo e attraente per sug­gel­lare la loro unione. Alcune di queste cop­pie han­no decisa­mente prefer­i­to optare per la Dogana Vena­ta anziché la sala con­sigliare del munici­pio, luo­go dep­u­ta­to alla cel­e­brazione del rito mat­ri­mo­ni­ale.

Non vi è dub­bio che la loca­tion del­la stor­i­ca da molto fas­ci­no — sot­to­lin­ea Fran­co Pezzi­ni — ed è per questo che gli stranieri la preferiscono. Per noi è un pochi­no più com­pli­ca­to trasferire ” i fer­ri del mestiere” alla dogana, e sarebbe molto più facile cel­e­brare nel­la casa comu­nale, ma molte volte, almeno quan­do è pos­si­bile, accon­tenti­amo gli sposi ed il rito viene sug­gel­la­to fra le storiche mura veneziane.”

Ser­gio Baz­er­la

 

Parole chiave: