160° Anniversario della Battaglia di Solferino e San Martino

Di Redazione

Non solo una battaglia, ma gesti di uman­ità anche nel­l’in­fer­no del 24 giug­no 1859. Solferi­no e San Mar­ti­no fu questo. Epiche, solen­ni, mem­o­ra­bili: le inizia­tive pro­mosse per com­mem­o­rare il 160° Anniver­sario del­la battaglia, nei giorni da ven­erdì 21 a lunedì 24 Giug­no.

I Con­cer­ti e gli Spet­ta­coli — Nel­la  ser­a­ta del 21 giug­no la Torre di San Mar­ti­no si trasformerà in una grande sala da con­cer­to,  con le musiche dell’“Omag­gio a Ver­di”, dell’Ente Filar­mon­i­co Ban­da di Desen­zano del Gar­da men­tre domeni­ca 23 giug­no mat­ti­na l’Istituto Com­pren­si­vo statale di Adro farà riv­iere l’antica tradizione mar­i­onet­tis­ti­ca con lo spet­ta­co­lo: “W i Muc­chet­ti – La grande battaglia di San Mar­ti­no e Solferi­no.”

Nel pomerig­gio di domeni­ca sarà la vol­ta del­la Fan­fara Bersaglieri di Bedi­z­zole che con la sua musi­ca squil­lante anticiperà la . Lunedì 24 giug­no sera si esi­birà sem­pre al com­p­lesso mon­u­men­tale di San Mar­ti­no del­la Battaglia la Ban­da dell’Esercito Ital­iano.

Tableaux vivants– Dal pomerig­gio del 22 giug­no a San Mar­ti­no le gio­vani del grup­po stori­co Naja­di nar­reran­no ai vis­i­ta­tori, nei pan­ni di fer­ven­ti patri­ote, la parte­ci­pazione delle donne e dei civili all’e­popea risorg­i­men­tale.

Frat­ture, ferite da arma da taglio e da fuo­co, amputazioni: chi volesse saperne di più sul­la Med­i­c­i­na all’epoca del­la Sec­on­da Guer­ra d’Indipendenza non potrà perder­si l’incontro: Chirur­gia mil­itare da cam­po: la cura dei fer­i­ti, che ver­rà ripro­pos­to oltre che saba­to pomerig­gio, domeni­ca mat­ti­na.

Sem­pre domeni­ca mat­ti­na ver­rà inau­gu­ra­ta una nuo­va e sor­pren­dente instal­lazione mul­ti­me­di­ale: “…E vin­cere bisogna”, nel­la terza sala del­la Torre di San Mar­ti­no, accan­to all’affresco dei Bersaglieri al Fiume Cer­na­ja.

Le - In quei giorni saran­no orga­niz­zate anche delle vis­ite gui­date gra­tu­ite (a paga­men­to, solo i bigli­et­ti di ingres­so ai Musei). A San Mar­ti­no: I sol­dati e le armi del 1859, saba­to pomerig­gio e domeni­ca mat­ti­na; la visi­ta alla mostra tem­po­ranea sul­la Grande Guer­ra, saba­to pomerig­gio; Luoghi ed ide­ali del Risorg­i­men­to, domeni­ca pomerig­gio.

A Solferi­no la visi­ta gui­da­ta di saba­to pomerig­gio anticiperà la Fiac­co­la­ta del­la Croce Rossa da Solferi­no a Cas­tiglione.

Con­veg­ni e pre­sen­tazioni di lib­ri — Nel­la mat­ti­na di saba­to 22 giug­no un con­veg­no stori­co sul­la Battaglia di Solferi­no e San Mar­ti­no sarà orga­niz­za­to a Palaz­zo Mengh­i­ni a Cas­tiglione delle Stiviere.

Novità di quest’anno, domeni­ca 23 giug­no pomerig­gio al com­p­lesso mon­u­men­tale di San Mar­ti­no del­la Battaglia, Mara­tona Risorg­i­men­to, con la pre­sen­tazione di sei nuovi lib­ri, fres­chi di stam­pa, di tre autori e di tre autri­ci. Diari, sag­gi stori­ci, romanzi ambi­en­tati all’epoca del­la battaglia.

La Rie­vo­cazione stor­i­ca – Domeni­ca 23 giug­no alle ore 17. Centi­na­ia di rie­vo­ca­tori prove­ni­en­ti da tut­ta Italia ed anche dall’estero. Baionette, scia­bole, colpi di fucile e di can­none e persi­no cariche di cav­al­le­ria. Sarà pos­si­bile entrare nel vivo del­la ter­ri­bile battaglia che 160 anni fa insan­guinò questo ter­ri­to­rio. La rie­vo­cazione sarà pre­ce­du­ta dalle eserci­tazioni del­la Cav­al­le­ria e segui­ta dall’Ammainabandiera.

Onori ai Cadu­ti – Domeni­ca sera all’Ossario di San Mar­ti­no sarà cel­e­bra­ta una Mes­sa in suf­fra­gio dei Cadu­ti. La mat­ti­na seguente a Grole, frazione di Cas­tiglione delle Stiviere, ci sarà la Com­mem­o­razione al mon­u­men­to ai Cadu­ti France­si. La cer­i­mo­nia com­mem­o­ra­ti­va a Solferi­no inizierà lunedì mat­ti­na alle 10 nel cen­tro stori­co, pros­eguirà con la Mes­sa in memo­ria dei Cadu­ti all’Ossario e si con­clud­erà con l’Onore ai Cadu­ti in piaz­za Ossario. Anche a Medole ver­ran­no ricor­dati i Cadu­ti france­si, la sera di lunedì pres­so la Cap­pel­la di San Vito.

Oh Italia, pos­sa tu sem­pre essere ama­ta quan­to costasti!”

Edmon­do De Ami­cis, dec­i­mo anniver­sario del­la Battaglia di Solferi­no e San Mar­ti­no.

www.solferinoesanmartino.it