25 Jahre Freundschaft

12/11/2013 in Cultura, Libri
Di Luigi Del Pozzo

S’in­ti­to­la «25 Jahre Fre­und­schaft: Ben­sheim & Riva del Gar­da» la pub­bli­cazione con cui l’as­so­ci­azione «Deutsch-Ital­ienis­ch­er Fre­un­deskreis Ben­sheim-Riva del Gar­da» cel­e­bra i 25 anni di tra le due cit­tà, fes­teggiati a Riva del Gar­da con una grande fes­ta che s’è svol­ta dal 18 al 21 aprile scorsi.

Un quar­to di sec­o­lo. Tan­to è il tem­po trascor­so da quan­do le comu­nità di Ben­sheim e di Riva del Gar­da decis­ero di iniziare un per­cor­so di rec­i­p­ro­ca conoscen­za, di fre­quen­tazione e di scam­bio. La fir­ma del­l’at­to cos­ti­tu­ti­vo, infat­ti, si svolse il 15 otto­bre 1988 a Ben­sheim e il 22 aprile 1989 a Riva del Gar­da, a fir­mare i sin­daci Georg Stolle per Ben­sheim ed Enzo Bas­set­ti per Riva del Gar­da. Un quar­to di sec­o­lo in cui ogni anno numerose asso­ci­azioni cul­tur­ali, artis­tiche o sportive, bande e cori, del­egazioni isti­tuzion­ali, clas­si di tutte le scuole, grup­pi di parte­ci­pan­ti ai cor­si di lin­gua straniera, artisti e anche sin­goli cit­ta­di­ni han­no affronta­to i qua­si 700 chilometri che sep­a­ra­no le due cit­tà, real­iz­zan­do un avvic­i­na­men­to che non è solo fisi­co. Tra le due comu­nità si è infat­ti cre­a­ta una fit­ta tra­ma di relazioni, una vera e pro­pria ami­cizia che dopo tan­ti anni pros­egue con una vivac­ità e un entu­si­as­mo davvero apprezzabili.

Le cel­e­brazioni del 25° anniver­sario si sono svolte a Riva del Gar­da con una grande fes­ta a cui ha pre­so parte per Ben­sheim un folto grup­po guida­to dal sin­da­co odier­no, Thosten Her­rmann, e da quel­lo di allo­ra; inoltre il pres­i­dente del Con­siglio comu­nale Car­o­la Heimann, il pres­i­dente attuale del­l’as­so­ci­azione «Fre­un­deskreis Ben­sheim-Riva del Gar­da» Pina Kit­tel, e quel­lo di 25 anni fa Georg Dreil­ing; al sègui­to anche la Orch­ester des Alten Kur­fürstlichen Gym­na­si­um Ben­sheim e il Chor des Goethe-Gym­na­si­um Bensheim.

Ed ora una pub­bli­cazione – sul­la cop­er­ti­na una vedu­ta di Riva del Gar­da dal­l’al­to, dal Bas­tione veneziano – che in 83 pagine riper­corre le vicende, gli incon­tri, le inizia­tive e le per­sone che in un quar­to di sec­o­lo han­no cre­ato un legame pro­fon­do tra due comu­nità che oggi si trovano decisa­mente più vicine del­la loro dis­tan­za fisi­ca, com’è nel­lo spir­i­to dei gemel­lag­gi. La pre­sen­tazione del vol­ume si è svol­ta nel­la tar­da mat­ti­na di lunedì 11 novem­bre in munici­pio, a cura del pres­i­dente del­l’as­so­ci­azione «Ami­ci di Ben­sheim» Fran­co Gam­ba e del sin­da­co .

«Ben­sheim è gemel­la­ta con sei cit­tà – ha det­to il pres­i­dente Gam­ba – ma è con Riva del Gar­da che ha cre­ato un legame pro­fon­do, spe­ciale. Gra­zie a tante asso­ci­azioni che han­no stret­to ami­cizia, a tan­tis­si­mi gio­vani che han­no fre­quen­ta­to i cor­si di ital­iano e di tedesco, all’en­tu­si­as­mo e alla sti­ma rec­i­p­ro­ca questo gemel­lag­gio è cresci­u­to e oggi, cosa per niente scon­ta­ta, pos­si­amo dire che gode di otti­ma salute».

«Questo gemel­lag­gio ha intriso di rap­por­ti, di espe­rien­ze, di lega­mi la nos­tra sto­ria recente e la loro – ha det­to il sin­da­co Mosan­er – e pos­si­amo dire di essere andati asso­lu­ta­mente oltre la for­mal­ità di sim­ili inizia­tive. D’al­tronde come a Ben­sheim tengano a questo gemel­lag­gio lo con­fer­ma anche ques­ta pub­bli­cazione. Un gemel­lag­gio effet­ti­va­mente vivo, in con­tin­ua evoluzione; a questo ptopos­i­to seg­na­lo che a Ben­sheim è sta­ta asseg­na­ta la fes­ta del­l’As­sia, una man­i­fes­tazione che nel giug­no del­l’an­no prossi­mo richi­amerà da un mil­ione e mez­zo a due mil­ioni di per­sone. Un even­to al quale parteciperà anche la nos­tra cit­tà, con gli stand delle nos­tre asso­ci­azioni che vor­ran­no esser­ci, che so già essere numerose».