31° Musica Riva Festival: anteprima ad Arco

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Even­to d’an­tepri­ma per la tren­tunes­i­ma edi­zione di Musi­ca Riva Fes­ti­val, che si svolge a Riva del Gar­da dal 19 luglio al 2 agos­to: giovedì 10 luglio nel salone delle feste del Cas­inò munic­i­pale di Arco l’olan­dese Haydn Jeugd Strijko­rk­est – con Veer­le Schütz al vio­li­no e Theodoor Heyn­ing al vio­lon­cel­lo – pro­pone musiche di Dvorák, Lars­son, Vasks e Mozart. Fon­da­ta nel 1989, l’orches­tra si com­pone di 45 gio­vani musicisti, di età com­pre­sa tra i 12 e i 20 anni, e si è aggiu­di­ca­ta pres­ti­giosi riconosci­men­ti, tra cui nel 2001 l’European Youth Music Fes­ti­val Neer­pelt, in Bel­gio. La Haydn Jeugd Strijko­rk­est è diret­ta dal mae­stro Jan-Ype Nota. L’inizio è alle ore 21.30, l’in­gres­so libero.

Del com­pos­i­tore cecoslo­vac­co Antonín Leopold Dvořák (Nela­hozeves, 8 set­tem­bre 1841 – Pra­ga, pri­mo mag­gio 1904) sarà ese­gui­ta la Ser­e­na­ta per orches­tra d’archi in mi mag­giore, op. 22; del com­pos­i­tore svedese Lars-Erik Lars­son (Akarp, Lund, 15 mag­gio 1908 – Häls­ing­borg, 27 dicem­bre 1986) il Con­certi­no per vio­lon­cel­lo n°10, op.45; del lèt­tone Pēteris Vasks (nato ad Aiz­pute il 16 aprile, 1946) «Vox Amor­is», fan­ta­sia per vio­li­no e orches­tra d’archi; infine, di Wolf­gang Amadeus Mozart (Sal­is­bur­go, 27 gen­naio 1756 – Vien­na, 5 dicem­bre 1791) la Haydn Jeugd Strijko­rk­est pro­por­ra la Ser­e­na­ta «Eine kleine Nacht­musik» per archi in sol mag­giore, KV 525.

Musi­ca Riva Fes­ti­val

Nel cor­so dei tren­tuno anni di attiv­ità, il fes­ti­val è anda­to pro­gres­si­va­mente affer­man­dosi come una delle più impor­tan­ti man­i­fes­tazioni musi­cali in riva al Gar­da trenti­no. Eccezionale con­nu­bio fra appro­fondi­men­to, stu­dio e spet­ta­co­lo, il fes­ti­val mette in sce­na ogni sera, per quindi­ci giorni, spet­ta­coli offer­ti dai docen­ti dei cor­si di spe­cial­iz­zazione in diverse dis­ci­pline del­la musi­ca clas­si­ca e lir­i­ca, dal­la direzione d’orchestra al can­to, dal pianoforte al vio­lon­cel­lo a quel­lo di flau­to, oboe, clar­inet­to e fagot­to e dai loro stu­den­ti, oltre a spet­ta­coli ospi­ti prove­ni­en­ti da com­pag­nie e teatri nazion­ali ed inter­nazion­ali.

Tra i docen­ti, musicisti di riconosci­u­ta fama, seg­na­liamo lo stes­so diret­tore artis­ti­co del Fes­ti­val, Miet­ta Sighele, e i maestri Isaac Karabtchevsky, Aldo Cic­col­i­ni, Natalia Gut­man, Pao­lo Tabal­lione, Fabi­en Thouand, Calogero Paler­mo, Valenti­no Zuc­chi­at­ti e Mar­co Boe­mi. Gli stu­den­ti sono gio­vani tal­en­ti prove­ni­en­ti da tut­to il mon­do. Gli spet­ta­coli si svol­go­no in luoghi sug­ges­tivi quali il Cas­inò munic­i­pale di Arco, il cor­tile del­la Roc­ca e piaz­za Tre Novem­bre a Riva del Gar­da, nel sito degli scavi arche­o­logi­ci di San Mar­ti­no a Campi di Riva del Gar­da e al castel­lo di Drena.

 

 

Parole chiave: