La “36^ Corseta co Le Sgalmare” in ricordo di Franco Sansoni

28/04/2014 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

E’ pas­sato gius­to un anno dal­la morte di Fran­co San­soni, da tut­ti conosci­u­to come Fran­co Bar­bi­er.

Era infat­ti il 6 mag­gio del 2013, quan­do nel­la notte, dopo aver bril­lante­mente super­a­to la “36^ Corse­ta co Le Sgalmare”,ed essere ritor­na­to a casa, dopo una con­vul­sa gior­na­ta di ago­nis­mo e di puntigliosa orga­niz­zazione del­la cor­sa per un gius­to e mer­i­ta­to riposo, Fran­co non si è più sveg­lia­to dal suo son­no not­turno e ci ha las­ciati tut­to di stuc­co.

Un gran­dis­si­mo vuo­to che anco­ra oggi sten­ta davvero a col­mar­si. E quest’an­no, per la 37^ edi­zione del­la “Corse­ta con Le Sgalmare”,prevista per domeni­ca 4 mag­gio con parten­za alle 8,30, di cui Fran­co San­soni è sta­to uno dei cofonda­tori nel lon­tano 1977,tutti i mar­ci­a­tori del glo­rioso grup­po colati­no sfil­er­an­no per il per­cor­so del­la mar­cia non com­pet­i­ti­va . con l’at­tra­ver­sa­men­to del par­co ter­male di Vil­la dei Cedri con infi­la­ta una magli­et­ta bian­ca con l’im­mag­ine sor­ri­dente di Fran­co San­soni con la scrit­ta: ” Sono anco­ra qua.… è già”.

E’ un seg­no tan­gi­bile del nos­tro grande affet­to per Fran­co — spie­ga com­mosso il pres­i­dente Daniele Dorizzi — che non potrà mai venire meno. Sono pas­sati dod­i­ci mesi ma non siamo anco­ra rius­ci­ti a capire che non ci sia più fra di noi. Nel cor­so degli anni è sta­to il nos­tro pres­i­dente , il nos­tro seg­re­tario fino alla fine dei suoi giorni. Ma Fran­co è sta­to l’an­i­ma del nos­tro sodal­izio sporti­vo. Era pro­prio il suo negozio, la sua bar­bi­eria ad essere il luo­go del ritro­vo per affrontare ogni nos­tra inizia­ti­va. Da quel­lo sportive a quelle del , alla orga­niz­zazione del­la fes­ta del  di Agos­to, al diver­ti­men­to col­let­ti­vo, alla nos­tra pre­sen­za in ogni attiv­ità ludi­co-ricre­ati­va del­la nos­tra comu­nità colati­na.  Fran­co San­soni è sta­to per Colà un grande rifer­i­men­to. Lo rimar­rà sem­pre. Noi lo piangiamo ad una dal­la morte, ma la sua figu­ra resterà nel nos­tro cuore e non solo sulle magli­ette del­la corse­ta.”

La mar­cia non com­pet­i­ti­va su un grande per­cor­so panoram­i­co, fra le colline ed i lago, muoverà alle 8,30 di domeni­ca 4 mag­gio dal­la piaz­za Don Van­ti­ni. Quat­tro i per­cor­si pos­si­bili, a scelta del­l’atle­ta: 5, 8,11, 17 chilometri. Han­no già dato ade­sioni oltre trem­i­la con­cor­ren­ti, prove­ni­en­ti dalle provin­cie di Vicen­za, Bres­cia, Man­to­va, Tren­to, Mod­e­na e  Reg­gio Emil­ia. Due pun­ti di ris­toro. La man­i­fes­tazione è patro­ci­na­ta dal­l’U­nione Mar­ci­a­tori Verone­si in col­lab­o­razione con la FIASP.

Ser­gio Baz­er­la

Parole chiave: