40ª Festa Del Vino dal 12 al 16 agosto a San Martino della Battaglia (Desenzano del Garda)

Di Redazione
Francesca Gardenato

Sette can­tine per brindare all’estate e al prossi­mo Fer­ragos­to. Sono infat­ti sette le aziende agri­cole pro­tag­o­niste del­la prossi­ma edi­zione, la numero 40, del­la di San Mar­ti­no del­la Battaglia orga­niz­za­ta dal Grup­po Sporti­vo di San Mar­ti­no d/B con il patrocinio del Comune di Desen­zano del Gar­da. Durante la man­i­fes­tazione, dal 12 al 16 agos­to, come ogni anno al cam­po sporti­vo sam­marti­nese, si potran­no assag­gia­re i migliori vini di Citari, Ca Maiöl, Pilan­dro, Sgre­va, Fratel­li Frac­caroli, La Rifra e Zena­to.

Un’occasione con cui i volon­tari del G.S. San Mar­ti­no pro­muovono da quarant’anni le realtà vitivini­cole del ter­ri­to­rio garde­sano, Lugana in prim­is, offrono al pub­bli­co piacevoli ser­ate di musi­ca e buona cuci­na da trascor­rere in com­pag­nia, in atte­sa dei magi­ci bagliori del­lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co finale. Sin dalle orig­i­ni, però, la fes­ta è con­cepi­ta per sostenere le numerose attiv­ità sportive che il G.S. San Mar­ti­no orga­niz­za durante l’anno, coin­vol­gen­do qua­si 300 atleti di Desen­zano nelle varie dis­ci­pline (cal­cio, ciclis­mo ed hand­bike, pallavo­lo, ten­nis e gin­nas­ti­ca). Una man­i­fes­tazione enogas­tro­nom­i­ca impor­tante per il ter­ri­to­rio e la sta­gione tur­is­ti­ca del­la cit­tà, capace di radunare migli­a­ia di per­sone ogni sera.

Quest’anno lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co si ter­rà domeni­ca 16 agos­to, alle ore 23.

Nelle cinque ser­ate, il pro­gram­ma assi­cu­ra spe­cial­ità gas­tro­nomiche, tornei di ten­nis e brisco­la, ser­ate dan­zan­ti con orchestre sem­pre diverse, le degus­tazioni dei migliori vini Doc del Bas­so Gar­da e, novità 2015, una ser­a­ta ded­i­ca­ta ai gio­vani e agli aman­ti del­la buona musi­ca. Giovedì 13 agos­to, pres­so la ten­sostrut­tura, si potran­no ascoltare gli “Atom­ic Quin­tet” in con­cer­to dalle 21.30: pop, rock, blues e swing con Vin­cen­zo , Nico­la Vet­tori, Gia­co­mo Papet­ti, Pao­lo Zanet­ti e Cesare Val­busa. L’ingresso è libero.

L’inaugurazione del­la fes­ta è fis­sa­ta per mer­coledì 12 agos­to con l’aper­tu­ra degli stand gas­tro­nomi­ci alle 19. Poi dalle 21, cinque pres­ti­giose orchestre suon­er­an­no per gli appas­sion­ati del lis­cio ed esi­bizioni dan­zan­ti rav­viver­an­no la pista: Rug­gero Scan­di­uzzi (12/08), Daniele Taran­ti­no (13/08), Tit­ti Bianchi (14/08), Mar­co & Alice (15/08) e Rosel­la e Mar­co (16/08).

Durante le ser­ate, come inter­mez­zo, si esi­bi­ran­no vari grup­pi e scuole di bal­lo: “Nue­va Luce” (12/08), “My Way Danze” (13/08), “Trio Elec­tra” (14/08) e Grup­po “Chimera” (15/08).

Il giorno di Fer­ragos­to alle 9 del mat­ti­no si svol­gerà la bici­clet­ta­ta per le famiglie (17 km) con ritro­vo, parten­za e arri­vo al cen­tro sporti­vo. Imman­ca­bili, la Brisco­la­da de Fer­agost (Tro­feo Fes­ta del ) e il Tor­neo di ten­nis rodeo fit, e l’esposizione per­ma­nente di trat­tori a cura dell’associazione “Il Volano”. Pres­so la ten­sostrut­tura sarà allesti­ta anche la Mostra di ripro­duzioni architet­toniche, scul­ture in leg­no e quadri di local­ità storiche di San mar­ti­no.

La Fes­ta del Vino quest’anno ter­mi­na il 16 agos­to, con il momen­to più atte­so, lo spet­ta­co­lo dei fuochi d’artificio. Ad accogliere gli ospi­ti agli stand del cen­tro sporti­vo di San Mar­ti­no d/B, ci saran­no cir­ca 200 volon­tari. “La fes­ta è un modo di fare comu­nità, pro­muo­vere San Mar­ti­no e le sue risorse”, ricor­da il diret­ti­vo del Grup­po Sporti­vo, pron­to a dare il ben­venu­to a concit­ta­di­ni e tur­isti.

 

G.S. SAN MARTINO, UN PODI STORIA

 

Era il 1966 quan­do da una man­ci­a­ta di per­sone (Pieri­no Baz­zoli, Elio Binat­ti, Ezio Bre­da, Ange­lo e Ita­lo Lavel­li, Ser­gio Salan­di­ni e Wenger Pri­mo) con la pas­sione per lo sport e la voglia di fare qual­cosa per il pro­prio paese, diede vita al grup­po, coin­vol­gen­do soci e asseg­nan­do le prime cariche sociali, con tan­to di rego­la­men­to. L’idea era di for­mare una squadra di cal­cio e trovare un appez­za­men­to di ter­ra su cui tirare quat­tro cal­ci… Così prese vita il Grup­po Sporti­vo di San Mar­ti­no del­la Battaglia, che allo­ra si riu­ni­va al Bar Stazione, con il pri­mo pres­i­dente elet­to dal diret­ti­vo, Rober­to Bon­a­to.

Oggi si con­fer­ma un’attivissima asso­ci­azione sen­za scopo di lucro, che opera per fini dilet­tan­tis­ti­ci, ricre­ativi e sol­i­daris­ti­ci. Col pas­sare degli anni il grup­po è cresci­u­to, tra attiv­ità sportive e fes­ta del vino. La pri­ma fes­ta – di San Roc­co – fu orga­niz­za­ta nell’omonima frazione nel 1974 il giorno 16 agos­to, come da cal­en­dario. In segui­to, dal 1976 la fes­ta, fu por­ta­ta dal Grup­po al cam­po sporti­vo di San Mar­ti­no, nel giorno di Fer­ragos­to, con l’intento di incor­ag­gia­re le attiv­ità sportive e i vini locali, Lugana e Tocai.

Dall’anno suc­ces­si­vo, la man­i­fes­tazione passò da uno a tre giorni. E fu così che nel 1977 nacque uffi­cial­mente la Fes­ta del vino. Che col tem­po si è ingrandi­ta, amplian­dosi negli spazi e nel­la pro­gram­mazione, con sem­pre più segui­to. Carichi dell’esperienza e dell’entusiasmo di qua­si 40 edi­zioni, il Grup­po Sporti­vo oggi cap­i­tana­to da ha man­tenu­to lo spir­i­to orig­i­nario: offrire agli ospi­ti la degus­tazione di Vini Doc garde­sani, una cuci­na di qual­ità e con piat­ti sapor­i­ti quan­to gen­ui­ni nonché il servizio appas­sion­a­to di tan­ti volon­tari e l’affascinante spet­ta­co­lo pirotec­ni­co finale.

Il Grup­po Sporti­vo San Mar­ti­no del­la Battaglia è cresci­u­to nel tem­po, con nuove idee e nuove forze, gra­zie alla voglia di fare e all’impegno del suo diret­ti­vo e dei vari respon­s­abili. Le sezioni fun­zio­nan­ti attual­mente sono tante: cal­cio, ciclis­mo ed hand­bike, pallavo­lo, ten­nis, gin­nas­ti­ca. Gli impianti comu­nali, par­tendo da quel pezzet­to di ter­reno iniziale, sono sta­ti ampliati e ammod­er­nati per arrivare alle attuali e mod­erne strut­ture, che ser­vono i campi da cal­cio a sei e a undi­ci gio­ca­tori, l’impianto poli­va­lente per attiv­ità da svol­ger­si al cop­er­to e i campi da ten­nis in ter­ra rossa all’aperto. Il Grup­po Sporti­vo crede nell’importanza del­lo sport, per il benessere psi­co-fisi­co dell’individuo e come aggre­gante sociale, per questo da anni investe nel set­tore e cer­ca di miglio­rare sem­pre più l’offerta sporti­va.