Occhi di Sole”: poesie vergate da Giuseppe Reversi

25/03/2015 in Attualità
Parole chiave: -
Di Sergio Bazerla

Occhi di Sole” una rac­col­ta di poe­sie ver­gate da Giuseppe Rever­si, pro­fes­sore assai noto a Lazise per avervi inseg­na­to per moltissi­mi anni e per aver ” edu­ca­to” cul­tural­mente gen­er­azioni di ragazzi. Una sor­ta di par­la­ta di sen­ti­men­ti sen­za sen­ti­men­tal­is­mi, schi­et­ti e che pun­tano subito al cuore. E Giuseppe li pre­sen­ta alla saba­to sera 27 mar­zo alle 20,30 con il con­trib­u­to del­la asso­ci­azione cul­tur­ale Francesco Fontana e con il patrocinio del­la ammin­is­trazione comu­nale.

Ques­ta rac­col­ta di poe­sie, nate per caso, dopo essere rimas­to fol­go­ra­to da alcune poe­sie di Bepi Sar­tori, sen­tite per caso nel­la chiesa del Beato Andrea, a Peschiera — dichiara Giuseppe Rever­si — è ded­i­ca­ta prin­ci­pal­mente quale tes­ti­mo­ni­an­za di amore a mia moglie Annal­isa, ai miei figli, ma anche agli ami­ci, ai col­leghi, agli alun­ni, al lago di Gar­da, al Min­cio, al “cre­ato” insom­ma.”

Giuseppe Rever­si si è lau­re­ato in let­tere pres­so l’ate­neo patavi­no ed ha ded­i­ca­to intera­mente la sua vita all’in­seg­na­men­to delle materie let­ter­arie pres­so le scuole medie. E pro­prio a Lazise ha las­ci­a­to un grosso seg­no, soprat­tut­to fra i suoi stu­den­ti.

Pos­so dire che Rever­si è sta­to un uomo del­la cul­tura, del­l’im­peg­no pro­fes­sion­ale, innamora­to del suo lavoro, dei suoi stu­den­ti — sot­to­lin­ea Gili­o­la Zenari che fu per anni inseg­nante alle scuole medie, oggi pres­i­dente del­la Lib­era Asso­ci­azione Eser­centi Lazise — e che anco­ra oggi lavo­ra sul nos­tro ter­ri­to­rio con l’ Popo­lare. Le sue con­feren­ze sono sem­pre affol­late, soprat­tut­to di suoi ex allievi. E questo fa onore a lui ed alla sua capac­ità di comu­ni­care la cul­tura fra la gente.”

La scrit­tura di Giuseppe è frut­to di dol­ci ed incan­tati ricor­di, fil­trati attra­ver­so un lin­guag­gio ed uno stile fres­chi e sereni — scrive­va nel­la pre­sen­tazione il com­pianto Giampao­lo Feri­ani — dove qualche vol­ta trovano spazio la magia del­la luna ed il sur­reale col­lo­quio con i fiori.”

E la ded­i­ca del libro di Rever­si è esclu­si­va: Per Annal­isa, che con dol­cez­za accom­pa­gna la mia vita.

Un libro d’e­sor­dio che comunque non sarà l’ul­ti­mo.

In cantiere anco­ra qualche altra cosa — con­fer­ma Giuseppe — ma sen­za fret­ta. Con sen­ti­men­to.”

Ser­gio Baz­er­la

Parole chiave: -