Conclusa con successo la decima edizione

500 Miglia Touring 2008

Di Luca Delpozzo

Si è con­clusa ieri la dec­i­ma edi­zione del­la man­i­fes­tazione ded­i­ca­ta agli aman­ti dei veicoli d’epoca. Una 500 miglia che ha fes­teggia­to il dec­i­mo com­plean­no con suc­ces­so, parte­ci­pazione e pas­sione. Nonos­tante il mal­tem­po abbia prova­to a met­tere in dif­fi­coltà la buona rius­ci­ta dell’iniziativa, la capac­ità degli orga­niz­za­tori ha dimostra­to, anco­ra una vol­ta, che un even­to così bel­lo non può essere guas­ta­to da nul­la, nem­meno dal gelo, dal­la neve e dal­la gran­dine che i parte­ci­pan­ti han­no incon­tra­to lun­go il per­cor­so. Per­cor­so che ha vis­to la neces­sità di alcune mod­i­fiche, evi­tan­do per forze di causa mag­giore i pas­si del Tonale e del Car­lo Mag­no a favore di strade più sicure, ma comunque affascinanti.Brescia, Polaveno, il Lago d’Iseo sia bres­ciano che berga­m­as­co, il e la Pia­nu­ra bres­ciana: un itin­er­ario che ha saputo atti­rare la curiosità dei parte­ci­pan­ti, entu­si­asti dei ter­ri­tori attra­ver­sa­ti e dell’accoglienza rice­vu­ta ad ogni tappa.Ieri l’arrivo in Piaz­za Log­gia, gremi­ta, come ogni anno, di un pub­bli­co ecc­i­ta­to e rapi­to dal­la bellez­za dei veicoli. Applausi ad ogni auto che ha taglia­to il tra­guar­do, anco­ra più for­ti per i passeg­geri delle moto d’epoca, che han­no dimostra­to grande pas­sione e tena­cia nell’affrontare tre giorni sot­to la piog­gia ma giun­ti a Bres­cia col sor­riso e con la voglia di ripar­tire per la prossi­ma edizione.Ad atten­dere le 130 vet­ture e ad intrat­tenere la piaz­za, , tes­ti­mo­ni­al di ques­ta rius­ci­tis­si­ma 500 Miglia Tour­ing. Il can­tante bres­ciano, che ha pro­pos­to al pub­bli­co la sua musi­ca, ha volu­to rac­con­tare, dal pal­co, l’emozione nell’aver pre­so parte alla man­i­fes­tazione. Sì per­ché Cinel­li, a bor­do di una bel­lis­si­ma Vol­vo PV 544 del 1959, ha parte­ci­pa­to per la pri­ma vol­ta alla 500 miglia e, anche se con un po’ di stanchez­za nelle ossa, si è com­pli­men­ta­to per l’ottima orga­niz­zazione e si è det­to “Felice di aver avu­to l’opportunità di conoscere luoghi nuovi, a bor­do di un auto stu­pen­da e di aver trascor­so tre giorni molto piacevoli”.Sul pal­co, allesti­to in Piaz­za Log­gia, gli orga­niz­za­tori han­no pre­mi­a­to i vinci­tori delle prove di rego­lar­ità, orga­niz­zate in alcu­ni trat­ti del per­cor­so, omag­gian­doli di un orolo­gio “griffa­to” 500 Miglia Tour­ing. Per le auto han­no riti­ra­to il pre­mio Clau­dio Biancheria e Maria Com­inci­ni, a bor­do di una Lan­cia Beta Mon­te­car­lo del 1975; Ramon Lardel­li e Clau­dia Bon­fa­di­ni, invece, sono sal­i­ti sul­lo scali­no più alto del podio per la cat­e­go­ria moto, ed era­no a bor­do di un side car Guzzi del 1957.La 500 Miglia Tour­ing incas­sa un altro suc­ces­so e vi dà appun­ta­men­to al 2009.