Sul Garda e nell’immediata entroterra è già iniziata la caccia al supermilionario che ha conseguito un tredici e 4 dodici, per una vincita complessiva di ben 570 milioni e 604 mila lire.

517 milioni al totocalcio

Di Luca Delpozzo

Il pareg­gio dell’Inter con­tro il Tori­no e l’altra sfilza di «X», con un solo «2», ha ridot­to a soli 10 i vinci­tori con 13 pun­ti del Toto­cal­cio di domeni­ca, rega­lan­do per la pre­ci­sione 517 mil­ioni e 772 mila lire. Uno dei «tredi­ci», con l’aggiunta di 4 dod­i­ci, è sta­to real­iz­za­to nel­la nos­tra provin­cia. Per la pre­ci­sione al bar «Ami­ci», di via S. Maria 1 a Solaro­lo di Maner­ba del Gar­da. Sconosci­u­to il vinci­tore. Sul Gar­da e nell’immediata entroter­ra è già inizia­ta la cac­cia al super­mil­ionario che ha con­se­gui­to un tredi­ci e 4 dod­i­ci, per una vinci­ta com­p­lessi­va di ben 570 mil­ioni e 604 mila lire. Al tredi­ci van­no 517 mil­ioni e 772 mila lire; a un dod­i­ci sin­go­lo spet­tano 13 mil­ioni e 208 mila lire. La pun­ta­ta è sta­ta fat­ta al bar «Ami­ci», sit­u­a­to in local­ità Solaro­lo di Maner­ba del Gar­da, a un tiro di schiop­po dal­la piaz­za Garibal­di, di fronte al munici­pio. Tito­lare dall’aprile del­lo scor­so anno è Fer­nan­da Bian­chi­ni, di orig­ine sar­da, da una deci­na di anni trapi­anta­ta nel Bres­ciano. Dopo aver lavo­ra­to come barista dipen­dente, si è poi mes­sa in pro­prio. Ieri, lunedì, il locale era chiu­so per turno set­ti­manale e la tito­lare è sta­ta avver­ti­ta dal­la super­vinci­ta a casa sua dal­la direzione del Toto­cal­cio zona di Verona, che ha com­pe­ten­za anche sul­la provin­cia di Bres­cia. Incu­riosi­ta, si è reca­ta ugual­mente a fare un giret­to al bar, per esporre un cartel­lo che annun­ci­a­va la vinci­ta, non cer­to speran­do che il pos­ses­sore del­la sched­i­na si facesse vivo. «Sono feli­cis­si­ma di ques­ta vinci­ta mil­ionar­ia -, qua­si sicu­ra­mente la più grossa real­iz­za­ta dal bar Ami­ci, aper­to da 25 anni, l’unico nel­la zona ad avere una rice­vi­to­ria. Impos­si­bile sapere chi è il for­tu­na­to, per­chè qui ven­gono a gio­care anche dai pae­si vici­ni. Inoltre, con l’arrivo antic­i­pa­to del­la pri­mav­era e il sole tiepi­do, nel fine set­ti­mana, sono già molti i tur­isti che han­no una sec­on­da casa ad arrivare a Maner­ba del Gar­da. Ed alcu­ni saba­to sono sta­ti qui a gio­care la sched­i­na. Chissà. In questo peri­o­do il bari­cen­tro del Comune di Maner­ba del Gar­da si spos­ta pro­prio a Solaro­lo, men­tre in estate si sbi­lan­cia sul Gar­da. Per cui ques­ta grossa vinci­ta è sta­ta una doppia sor­pre­sa e i pas­san­ti e i cli­en­ti dei locali pub­bli­ci si guardano in fac­cia con atten­zione, speran­do di risu­cire a smascher­are da un sor­riso o da una banale ammis­sione il super­mil­ionario. Il quale, per un po’ di tem­po, ha risolto i suoi prob­le­mi eco­nomi­ci. Spe­ri­amo non solo quelli.