Avvicendamento di parroci a Lazise

05/10/2017 in Attualità
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

Ha las­ci­a­to dopo 15 anni di attiv­ità pas­torale la par­roc­chia dei SS Zenone e Mar­ti­no Don Achille Boc­ci e saba­to 7 otto­bre alle 19,00 nel­la mes­sa prefes­ti­va fa il suo ingres­so il nuo­vo pas­tore Don Lan­fran­co Magrinel­li. Proviene dal­la par­roc­chia di Croce Bian­ca dove è sta­to par­ro­co per tre anni.

A rice­vere il nuo­vo par­ro­co ci sarà l’in­tera comu­nità par­roc­chiale e civile. In prim­is il sin­da­co Luca Sebas­tiano che pre­sen­terà a Don Magrinel­li la comu­nità lacisiense. Con lui anche il Con­siglio Pas­torale, il Con­siglio per gli Affari Eco­nomi­ci tutte le asso­ci­azioni che oper­a­no in par­roc­chia, i rap­p­re­sen­tan­ti dei sodal­izi cul­tur­ali, filantrop­i­ci, di cat­e­go­ria e d’ar­ma.

Don Lan­fran­co è soavese di nasci­ta ed è sta­to ordi­na­to sac­er­dote nel 1980. E’ sta­to cura­to a Mon­te­forte dal 1980 al 1986. Ha impara­to l’in­glese a Lon­dra e nel mar­zo 1987 è par­ti­to per il Kenia quale mis­sion­ario fidei don­um, nel­la dio­ce­si di Machakos nel­la mis­sione di Mavoloni dove è rimas­to fino al 1996. A Torre Angela a Roma per alcu­ni mesi, poi è tor­na­to a Verona e nel 1997 è sta­to nom­i­na­to par­ro­co a Van­gadiz­za dove è rimas­to per 8 anni. Suc­ces­si­va­mente par­ro­co a San Gio­van­ni Lupa­to­to per nove anni fino al 2014.

” Per me è una nuo­va sfi­da — dichiara Don Magrinel­li — e l’ac­cet­to in pun­ta di pie­di, ma nel­lo stes­so tem­po desideroso di met­ter­mi a dis­po­sizione del­la gente di Lazise con quel­lo che ho mat­u­ra­to come per­sona e come cre­dente, seguen­do comunque le orme del mio pre­de­ces­sore, di spic­ca­ta sen­si­bil­ità mis­sion­ar­ia, comunque in costante ascolto del­la comu­nità cui sono sta­to nom­i­na­to pas­tore.”

Don Achille  fra qualche giorno andrà in Fran­cia, a Pari­gi, in zona Gare de Lion, per unir­si alla comu­nità reli­giosa dei Save­ri­ani, dove in quel­l’area gestis­cono una par­roc­chia. Affin­erà la lin­gua francese e nel mese di novem­bre si trasferirà in Ciad, in una mis­sione gesti­ta appun­to dal­la con­gregazione dei Save­ri­ani, per un peri­o­do di tre anni.

Dopo il rito reli­gioso di ingres­so di Don Lan­fran­co, i salu­ti  di ben­venu­to del­la comu­nità, gli lacisien­si offriran­no a tut­ti gli inter­venu­ti un rin­fres­co nel­l’area del­l’o­ra­to­rio per fare fes­ta assieme al nuo­vo pas­tore.

Parole chiave: