8 fattori chiave che possono influenzare i tassi di cambio

05/01/2019 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Sono ben 8 i fat­tori chi­ave che pos­sono influen­zare i tas­si di cam­bio, aspet­ti di varia natu­ra che han­no il potere di incidere sull’andamento delle valute in maniera molto inci­si­va e che non pos­sono essere trascu­rati dai trad­er oppure dagli aspi­ran­ti oper­a­tori finanziari.

Infat­ti, già da quan­do si fa prat­i­ca su una piattafor­ma forex in demo, si deve ten­er con­to di ogni vari­abile che può influen­zare i tas­si del cam­bio.

I fattori più importanti che influenzano i tassi di cambio

  1. L’inflazione – un bas­so tas­so d’inflazione indi­ca la solid­ità di un paese, grande potere d’acquisto e quin­di la mon­e­ta rispet­ti­va si raf­forza sul mer­ca­to, di con­seguen­za i dati sull’inflazione pos­sono influen­zare notevol­mente i tas­si di cam­bio.
  2. I tas­si d’interesse – un aumen­to del tas­so d’interesse in un deter­mi­na­to paese offre guadag­ni più ele­vati agli investi­tori, che tradot­to vuol dire vedere anche la mon­e­ta rispet­ti­va di quel paese apprez­zarsi sul mer­ca­to val­u­tario. Infat­ti, si trat­ta di un dato molto atte­so dai trad­er in quan­to una vari­azione di questo dato è chiaro indizio del­la sta­bil­ità eco­nom­i­ca di un paese ed il mer­ca­to reagisce di con­seguen­za, aspet­to che si può notare anche operan­do su una piattafor­ma forex demo, che comunque rap­p­re­sen­ta l’andamento reale del mer­ca­to.
  3. Il deb­ito pub­bli­co – Il deb­ito pub­bli­co di un paese è stret­ta­mente cor­re­la­to all’inflazione del­lo stes­so, quin­di se il deb­ito pub­bli­co è alto o comunque in aumen­to, molto prob­a­bil­mente anche l’inflazione sdarà mag­giore e di con­seguen­za il potere d’acquisto diminuisce, aspet­to poco attraente per gli investi­tori e che può influire sui tas­si di cam­bio di una mon­e­ta.
  4. L’account deficit cor­rente_ in questo caso si trat­ta del bilan­cio tra l’import-export. Un paese che riesce ad esportare più di quan­to impor­ta avrà un bilan­cio pos­i­ti­vo e anche la sua mon­e­ta ver­rà apprez­za­ta dai mer­cati in quan­to sarà con­sid­er­a­ta sta­bile.
  5. Le deci­sioni delle banche cen­trali – per con­trol­lare e rego­lare l’inflazione ed altri para­metri, le banche cen­trali spes­so inter­ven­gono e queste deci­sioni spes­so influen­zano i tas­si di cam­bio.
  6. Le politiche statali – le elezioni politiche così come numerose deci­sioni politiche di vario genere pos­sono avere una grande influen­za sui tas­si di cam­bio. Per esem­pio, quan­do la Gran Bre­tagna ha deciso di uscire dall’UE i tas­si di cam­bio han­no subito vari­azioni molto ril­e­van­ti che, come si può notare apren­do anche una piattafor­ma di Forex in demo spes­so si trat­ta di vari­azioni che pos­sono durare anche a lun­go.
  7. Le spec­u­lazioni – si sa, il mer­ca­to val­u­tario è da sem­pre ogget­to di spec­u­lazioni e tan­tis­si­mi inves­ti­men­ti effet­tuati a puro scopo spec­u­la­ti­vo, spe­cial­mente quan­do molto ril­e­van­ti pos­sono influen­zare molto i tas­si di cam­bio.
  8. Even­ti geo­logi­ci – cat­a­strofi nat­u­rali e altri even­ti di questo genere pos­sono creare agi­tazione sul mer­ca­to val­u­tario, cioè influen­zare i tas­si di cam­bio e gen­eral­mente i mer­cati agis­cono imme­di­ata­mente a queste notizie, men­tre la dura­ta degli effet­ti dipende da vari fat­tori: ril­e­van­za del­la notizia, le politiche adot­tate in segui­to, ecc.

Questi sono gli 8 fat­tori chi­ave che pos­sono influen­zare i tas­si di cam­bio in maniera più ril­e­vante, dati da non sot­to­va­l­utare sia se si è trad­er pro­fes­sion­isti che se si è agli inizi. Infat­ti, per non trascu­rare nul­la è bene iniziare a ten­er con­to di tut­ti questi fat­tori sin da quan­do si sta facen­do prat­i­ca e si opera sul mer­ca­to forex in demo.

 

Parole chiave: