Ottenuto dal Ministero delle Politiche agricole alimentari e forestali la possibilità d’organizzare il primo concorso enologico Bardolino Doc . I vincitori del 1° concorso

A Bardolino (VR) Festa dell’Uva e del vino BArdolino

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo

Ottan­ta­due anni e ben por­tati: è la “Fes­ta dell’Uva e del Bar­dolino clas­si­co Doc”, la man­i­fes­tazione enogas­trono­mia in pro­gram­ma da giovedì 29 set­tem­bre a lunedì 3 otto­bre. Una ker­messe in onore del­la e delle due mag­giori tipolo­gie del vino Bar­dolino Clas­si­co e Bar­dolino entram­bi dai nobili natali e dal­la denom­i­nazione di orig­ine con­trol­la­ta e garan­ti­ta per il Bar­dolino Supe­ri­ore. Cinque giorni di intrat­ten­i­men­to con spet­ta­coli, musi­ca, arte e buona cuci­na dis­tribui­ta sia nei ven­tidue chioschi di degus­tazione, allineati sul lun­go­la­go Cor­ni­cel­lo, come in trat­to­rie, ris­toran­ti, agri­t­ur­is­mo ed enoteche. Non mancherà il con­cor­so “Scat­ta la fes­ta” con la miglior foto scat­ta­ta durante l’edizione e le pre­mi­azioni, domeni­ca 2 otto­bre alle 18 a Par­co Vil­la Car­rara Bot­tag­i­sio, dei migliori pro­dut­tori parte­ci­pan­ti al pri­mo con­cor­so Eno­logi­co Fes­ta dell’Uva e del Vino.      STORIA    La Fes­ta dell’uva a Bar­dolino nasce nel 1929  e nel cor­so degli anni si è svilup­pa­ta fino ad arrivare ad essere un appun­ta­men­to di spes­sore nel panora­ma regionale del Vene­to. Orig­i­nar­i­a­mente la Fes­ta si svilup­pa­va nel­la piaz­za prin­ci­pale del paese dove, oltre ai chioschi di mesci­ta, veni­vano esposti i tradizion­ali attrezzi per la vinifi­cazione. Intorno agli anni ‘70, con l’evolversi dell’economia locale, la man­i­fes­tazione si è trasfor­ma­ta  da agri­co­la a tur­is­ti­ca fino ad assumere con­no­tati inter­nazion­ali. Per questo moti­vo la pri­ma col­lo­cazione, divenu­ta ormai trop­po ristret­ta, las­cia il pos­to a quel­lo che sem­bra il luo­go più adat­to per ospi­tar­la: il Lun­go­la­go. La man­i­fes­tazione è intera­mente ded­i­ca­ta al Vino Bar­dolino Clas­si­co D.O.C. che può essere degus­ta­to negli stand apposi­ta­mente allesti­ti dalle varie asso­ci­azioni di Bar­dolino.   PRIMO CONCORSO ENOLOGICO Nell’intento di con­tribuire al miglio­ra­men­to, alla val­oriz­zazione e gen­uinità di uno dei più pre­giati vino verone­si il Comune ha chiesto e ottenu­to dal Min­is­tero delle Politiche agri­cole ali­men­ta­ri e fore­stali la pos­si­bil­ità d’organizzare il pri­mo con­cor­so eno­logi­co Bar­dolino Doc Il comi­ta­to orga­niz­za­tore del con­cor­so è com­pos­to dal sin­da­co di Bar­dolino Ivan De Beni e da Susan­na Girardel­li. Il respon­s­abile del­la parte tec­ni­ca è l’enologo Giulio Liut. Il rap­p­re­sen­tate del Min­is­tero che ha il com­pi­to di effet­tuare gli oppor­tu­ni con­trol­li sulle fasi del con­cor­so è Simon­et­ta Gril­li.       ELENCO CANTINE VINCITRICI       BARDOLINO DOC Benaz­zoli Can­ti­na Cus­toza Gar­danatu­ra Enoitalia Vil­la Medici Fasoli Gino   BARDOLINO CLASSICO DOC Mon­te­ci La Cà La Roc­ca Can­ti­na Cus­toza Monte Olive­to Girardel­li Righet­ti Enzo La Roc­ca Zeni Costa­doro Zeni Cesari Vil­l­a­bel­la Giv Pede­monte Cà dei Col­li Meneghel­lo   SUPERIORE CLASSICO Deli­bori Girardel­li Raval

Parole chiave: - -