A Brescia il ministro Lupi incontra i sindaci interessati al passaggio della TAV

15/03/2015 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Il Min­istro delle Infra­strut­ture e dei Trasporti, Mau­r­izio Lupi, incon­tr­erà i sin­daci dei Comu­ni lom­bar­di inter­es­sati dal pas­sag­gio del lot­to fun­zionale “Bres­cia — Verona” del­la .

Dopo aver incon­tra­to a Palaz­zo Bro­let­to i 24 Comu­ni bres­ciani  inter­es­sati alla TAV e il Comune di Bres­cia  — ha dichiara­to il Pres­i­dente del­la Provin­cia di Bres­cia, Pier Lui­gi Mot­tinel­li —  il 22 gen­naio scor­so ho invi­a­to una let­tera al Min­istro Lupi, invi­tan­do­lo a parte­ci­pare a un incon­tro bres­ciano per dis­cutere con i sin­daci del­la zona inter­es­sa­ta rispet­to alle esi­gen­ze del ter­ri­to­rio, in quan­to la Provin­cia si è fat­ta cari­co del coor­di­na­men­to delle osser­vazioni, su richi­es­ta degli stes­si Comuni”.

Il Pres­i­dente Mot­tinel­li, gli Asses­sori Region­ali Mau­ro Paroli­ni e Alessan­dro Sorte han­no dunque  con­di­vi­so l’or­ga­niz­zazione del­l’in­con­tro con il Min­istro Lupi allo Ster di Bres­cia, in pro­gram­ma per il prossi­mo 23 marzo.

Vedi­amo con favore la real­iz­zazione del­la TAV — ha rib­a­di­to il Pres­i­dente Mot­tinel­li —  ma bisogna ridurre al min­i­mo l’im­pat­to pae­sis­ti­co, soprat­tut­to nelle zone di grande pre­gio ambi­en­tale e agri­co­lo, oltre ad azzer­are le pre­viste cave di presti­to, real­iz­zare la con­nes­sione su rota­ia  tra Bres­cia e Mon­tichiari via S. Zeno,  e avere assi­cu­razioni che  il mod­el­lo di eser­cizio poten­zi i col­lega­men­ti da e per Bres­cia. Il con­testo gen­erale non può pre­scindere  dal­l’aero­por­to del Gar­da a Mon­tichiari per­ché il suo  col­lega­men­to con la TAV met­terà a dis­po­sizione un’in­fra­strut­tura uni­ca in Italia, che porterà   sicu­ra­mente impor­tan­ti svilup­pi eco­nomi­ci per il Sis­tema Bres­cia. Bisogna anche tenere pre­sente — ha con­clu­so il Pres­i­dente Mot­tinel­li — che ho recen­te­mente incon­tra­to a Roma il Sot­toseg­re­tario Luca Lot­ti ha presta­to mol­ta atten­zione rispet­to alle infra­strut­ture bres­ciane. Sono cer­to dunque che l’ap­pun­ta­men­to del 23 mar­zo sarà profi­c­uo per la definizione da parte di Comu­ni, Provin­cia e Regione, con i rap­p­re­sen­tan­ti par­la­men­tari bres­ciani,  del­la soluzione prog­et­tuale defin­i­ti­va che il Min­is­tero delle Infra­strut­ture pro­por­rà al Cipe”.

Parole chiave: