A Desenzano del Garda proseguono gli interventi per l’efficientamento energetico

Di Redazione

Da quest’anno è par­ti­to l’affidamento in con­ces­sione ven­ten­nale del servizio ener­gia e del­la ges­tione elet­tri­ca di edi­fi­ci, impianti e rete di illu­mi­nazione pub­bli­ca di Desen­zano, tut­to in project financ­ing. Il Comune spenderà cir­ca 1,6 mil­ioni di euro l’anno, con il van­tag­gio che la soci­età affi­dataria del sevizio, Yousave Spa, real­izzerà una serie di inter­ven­ti di riqual­i­fi­cazione ed effi­cien­ta­men­to ter­mi­co degli edi­fi­ci pub­bli­ci, di mes­sa a nor­ma e nuovi impianti di pub­bli­ca illu­mi­nazione, con il posizion­a­men­to di nuovi cor­pi illu­mi­nan­ti a led, per un inves­ti­men­to com­p­lessi­vo di 2,9 mil­ioni di euro. L’efficientamento ener­geti­co rien­tra, per altro, nelle diret­tive europee e nel Pat­to dei sin­daci che Desen­zano ha siglato a Brux­elles. Gli inter­ven­ti sui pun­ti luce e i quadri elet­tri­ci sono già iniziati e pros­eguono in queste set­ti­mane, e porter­an­no una serie di rispar­mi eco­nomi­ci, ener­geti­ci e di emis­sioni di CO² per l’intera col­let­tiv­ità.

L’amministrazione comu­nale di Desen­zano ha avvi­a­to i lavori su cir­ca 4.000 pun­ti luce (sui 6.000 totali) del­la cit­tà, da sos­ti­tuire con impianti a led al fine di illu­minare meglio le strade e gli attra­ver­sa­men­ti pedonali, otte­nen­do un mag­giore risparmio ener­geti­co.

Sono in cor­so i lavori al pri­mo e al sec­on­do lot­to di illu­mi­nazione desen­zanese. Nel pri­mo stral­cio di cias­cun lot­to gli inter­ven­ti pros­eguono su lam­pi­oni alti, lam­pi­oni bassi e quadri elet­tri­ci.

Su cir­ca 900 lam­pi­oni dei due lot­ti, già 550 sono sta­ti sos­ti­tu­iti. La zona inter­es­sa­ta è quel­la che si estende dal par­co del laghet­to fino a via Mar­coni e dal­la stazione fer­roviaria all’ex statale, per il pri­mo lot­to. Men­tre per il sec­on­do lot­to si trat­ta del­la parte litoranea del comune da Sirmione a via Agel­lo (esclusa per ora zona Vil­la Brunati) e viale Mot­ta, prossi­ma­mente fino al lun­go­la­go Cesare Bat­tisti.

«In ques­ta parte del­la cit­tà – spie­ga il vicesin­da­co e asses­sore ai Lavori pub­bli­ci Rodol­fo Bertoni – viene fat­to anche il lavoro di sis­temazione di alcu­ni cavi­dot­ti e di sep­a­razione del­la rete di pro­pri­età comu­nale da quel­la dell’Enel. Ver­ran­no inoltre sis­temati e ridot­ti di numero i quadri elet­tri­ci ma, soprat­tut­to, saran­no sos­ti­tu­iti i pun­ti luce obso­leti e non più con­for­mi».

Questo è pos­si­bile per­ché, in segui­to a uno stu­dio pun­tuale sui sis­te­mi di illu­mi­nazione pub­bli­ca e riscal­da­men­to degli edi­fi­ci pub­bli­ci, sul rendi­men­to ener­geti­co e sull’efficientamento degli impianti par­ti­co­lar­mente ener­givori, l’amministrazione comu­nale ha pro­mosso una gara euro­pea che ha con­sen­ti­to l’affidamento del­la con­ces­sione del servizio di ges­tione ener­get­i­ca dei servizi elet­tri­ci e di cli­ma­tiz­zazione del Comune di Desen­zano.

Il Piano d’azione per l’energia sosteni­bile (Paes), ricor­da l’assessore all’Ecologia Mau­r­izio Maf­fi, «ha come obi­et­ti­vo la sos­ti­tuzione di buona parte dei cor­pi illu­mi­nan­ti risul­tati non con­for­mi, sia per la pre­sen­za di sor­gen­ti a mer­cu­rio sia per il man­ca­to rispet­to dei req­ui­si­ti illu­minotec­ni­ci. La sos­ti­tuzione avviene uti­liz­zan­do le migliori tec­nolo­gie sul mer­ca­to, con il sup­por­to di una rete cap­il­lare sul ter­ri­to­rio per il mon­i­tor­ag­gio e il tele­con­trol­lo di tutte le uten­ze gestite. Finché la rete non è com­ple­ta i lam­pi­oni spen­ti van­no seg­nalati attra­ver­so i soli­ti canali al comune e se alcu­ni restano acce­si di giorno è per una neces­sità dei lavori in cor­so».

La Giun­ta comu­nale ha approva­to anche il pri­mo inter­ven­to di You Save rel­a­ti­vo alle cen­trali ter­miche. Il com­ple­ta­men­to è atte­so per il 15 otto­bre, data d’avvio degli impianti di riscal­da­men­to. In questo caso si trat­ta di sei bloc­chi d’intervento: il pri­mo per le scuole ele­men­tari e la mater­na di via Mazz­i­ni, il sec­on­do alla scuo­la “Lai­ni” e il ter­zo alla scuo­la dell’infanzia “Ein­stein” di Riv­oltel­la. In tut­ti e tre i casi si provved­erà al totale rifaci­men­to del­la cen­trale ter­mi­ca. Gli ulti­mi inter­ven­ti riguarder­an­no la sede comu­nale e il liceo Bagat­ta, oggi dipen­den­ti da un’unica cen­trale ter­mi­ca sit­u­a­ta nel cor­tile dell’ex ragione­r­ia, con una dis­per­sione di calore purtrop­po notev­ole. La sis­temazione si arti­col­erà dunque in tre par­ti: le palestre di liceo e vil­la Manen­ti saran­no dotate di una cen­trale ter­mi­ca a sé stante; la sede del liceo e l’auditorium Celesti avran­no un’altra cen­trale ter­mi­ca autono­ma e la terza cen­trale, sem­pre autono­ma, servirà a riscal­dare il palaz­zo comu­nale.

Il totale degli inves­ti­men­ti approvati ammon­ta (per i lavori al pri­mo e sec­on­do lot­to e alle cen­trali ter­miche) a cir­ca un mil­ione e 500mila euro.

«Ques­ta pri­ma parte di inter­ven­ti – sot­to­lin­ea il vicesin­da­co Rodol­fo Bertoni – è un pri­mo inves­ti­men­to rispet­to ai due mil­ioni e 900mila, pre­visti nel con­trat­to fir­ma­to la scor­sa pri­mav­era con la soci­età You Save, la quale garan­tisce al nos­tro comune mag­giori inter­ven­ti di ammod­er­na­men­to, più risparmio ener­geti­co e un gen­erale van­tag­gio per la col­let­tiv­ità. Sen­za questo prog­et­to Desen­zano non avrebbe potu­to effi­cientare il par­co luci».

Sul fronte ter­mi­co, sot­to­lin­ea infine l’assessore Mau­r­izio Maf­fi, «siamo solo all’inizio. L’obiettivo è la rior­ga­niz­zazione dei sis­te­mi di gen­er­azione dell’energia ter­mi­ca per alcu­ni edi­fi­ci, la mes­sa a nor­ma degli impianti, l’installazione di nuovi grup­pi ter­mi­ci a con­den­sazione con allac­cio alla rete gas metano e di un sis­tema di con­tabi­liz­zazione dell’energia ter­mi­ca per altri. Il tut­to coor­di­na­to e gesti­to attra­ver­so l’implementazione di un sofisti­ca­to sis­tema di tele­con­trol­lo su tut­ti gli edi­fi­ci del perimetro di servizio dotati di riscal­da­men­to inver­nale. Per arrivare a un risparmio di 177 ton­nel­late di CO² all’anno».

Yousave, soci­età ESCo del grup­po Innowa­tio, cer­ti­fi­ca­ta UNICEI 11352, prog­et­ta e real­iz­za inter­ven­ti e soluzioni per l’efficienza ener­get­i­ca, pro­pone soluzioni e servizi di risparmio ener­geti­co ded­i­cati alla pub­bli­ca ammin­is­trazione.

La speci­ficità dell’approccio Yousave è quel­la di real­iz­zare diret­ta­mente e a pro­prie spese gli inter­ven­ti, nell’ambito di una pro­gram­mazione con­di­visa con l’ente, ripa­gan­do gli oneri di inves­ti­men­to con i rispar­mi ottenu­ti in tem­pi pre­de­fin­i­ti. Yousave ded­i­ca alla pub­bli­ca ammin­is­trazione una rete di servizi che si inseriscono lun­go la fil­iera dell’efficientamento ener­geti­co in vari ambiti di inter­ven­to: illu­mi­nazione pub­bli­ca, impianti ter­mi­ci, illu­mi­nazione inter­na, ottimiz­zazione dei con­su­mi e real­iz­zazione di smart city.