Nuova struttura in costruzione

A «Gardaland»un acquariodi livello mondiale

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Sono in fase già avan­za­ta i lavori per la costruzione del grande acquario che sorg­erà accan­to a , il par­co diver­ti­men­ti numero uno d’Italia, a Castel­n­uo­vo. Avrà dimen­sioni rag­guarde­voli e diven­terà un’altra impor­tante attrazione per il bas­so lago: 3.500 metri qua­drati, cir­ca la metà dell’acquario di Gen­o­va, che res­ta comunque il più impor­tante acquario d’Europa.Il futuro acquario di Garda­land farà conoscere il mon­do del­la fau­na itti­ca e degli ambi­en­ti som­mer­si, da quel­la «di casa» del lago di Gar­da fino alle crea­ture più affasci­nan­ti che popolano gli oceani, il Mediter­ra­neo, i mari tropicali.La vocazione didat­ti­ca del nuo­vo prog­et­to è molto forte, si par­la infat­ti di «edu­tain­ment», ovvero edu­care divertendo.L’edificio di base, real­iz­za­to su due piani, è a bas­so impat­to ambi­en­tale, con un’attenzione par­ti­co­lare nel­la scelta dei mate­ri­ali e con un occhio di tut­to riguar­do alla tem­atiz­zazione, tan­to cura­ta che al vis­i­ta­tore sem­br­erà di entrare diret­ta­mente in un vas­cel­lo e di sco­prire, stan­za dopo stan­za, i più bei mon­di sommersi.Attualmente i lavori stan­no proce­den­do con sol­erzia: tutte le 35 vasche sono arrivate in loco e ven­gono grad­ual­mente posizion­ate e tematizzate.A curare la real­iz­zazione è una soci­età inter­nazionale che ha real­iz­za­to acquari in mez­zo mon­do. Quel­lo di Castel­n­uo­vo del Gar­da sarà il 28esimo «Sea Life» nel mon­do, parte di una cate­na che dal 1979 li ha dis­lo­cati in Sco­zia, Inghilter­ra, Olan­da, Bel­gio, Spagna, Ger­ma­nia, Irlan­da, Fran­cia e Usa.Il lavoro defin­i­ti­vo inizierà quan­do le oltre 1000 specie di pesci per un totale di cir­ca 5000 esem­plari, dai cav­al­luc­ci alle stelle marine, dalle gran­di razze agli inqui­etan­ti squali, saran­no sta­bil­mente a dimo­ra e pronte a stupire ed entu­si­as­mare i visitatori.Si trat­terà allo­ra soprat­tut­to di con­trol­lare ed anal­iz­zare cam­pi­oni d’acqua, dare da man­gia­re e pren­der­si cura degli ani­mali per essere sicuri che la fau­na itti­ca pros­peri nel nuo­vo acquario.

Parole chiave: