Festa della Croce Rossa Partirà da San Martino la staffetta della pace

A giugno

Di Luca Delpozzo
f.mar.

Fer­vono sin d’ora a Cas­tiglione i prepar­a­tivi per la «Set­ti­mana del­la Croce rossa» di giug­no, che richi­amerà anco­ra una vol­ta nel­la cit­tad­i­na migli­a­ia di gio­vani di tut­to il mon­do, in rap­p­re­sen­tan­za dei vari comi­tati nazion­ali di Croce rossa e di Mez­za­lu­na rossa. Quel­la che si sta alles­ten­do è una set­ti­mana di fes­ta, di con­viven­za comune, di con­di­vi­sione di ide­ali, nel­lo spir­i­to di fratel­lan­za e uman­ità con­trasseg­na­to dall’esperienza volu­ta dal medico ginevri­no Hen­ry Dunant. Novità di quest’anno è il coin­vol­gi­men­to del paese di San Mar­ti­no del­la Battaglia. Dal­la popolosa frazione di Desen­zano infat­ti par­tirà la staffet­ta che rag­giungerà poi Solferi­no e quin­di Cas­tiglione, muni­ti in un sim­bol­i­co viag­gio del­la sper­an­za e dell’amore, dopo che il vin­co­lo fu lega­to per decen­ni alle vicende del­la sec­on­da Guer­ra d’Indipendenza. La staffet­ta podis­ti­ca si svilup­perà lun­go le colline moreniche che furono teatro delle dure battaglie del 1859 per giun­gere poi al cam­pus cas­tiglionese, allesti­to in local­ità San Pietro.