A “Mattoncini in castello” code come a EXPO

Di Luigi Del Pozzo

Decisa­mente fan­ta­sioso e “costrut­ti­vo” era sta­to defini­to l’ap­pun­ta­men­to desen­zanese con i “mat­tonci­ni” Lego che ha vis­to un’af­fluen­za davvero inim­mag­in­abile tan­to che il cen­tro alto di Desen­zano, piaz­za Garibal­di e din­torni è sta­to let­teral­mente chiu­so al traf­fi­co veicolare.

Per l’in­gres­so a “Mat­tonci­ni in castel­lo” , già dalle prime ore di sta­mani domeni­ca, si era for­ma­ta una coda di vis­i­ta­tori, ovvi­a­mente molti i bam­bi­ni, quan­tifi­ca in cir­ca 2 ore di atte­sa per l’in­gres­so ed un’o­ra per la vista nelle sale espos­i­tive all’in­ter­no del castel­lo di Desen­zano. Situ­azione ques­ta che cer­ta­mente peg­gior­erà nel pomerig­gio quan­do i vis­i­ta­tori saran­no anco­ra, cer­ta­mente, molti di più-

Un invi­to per gran­di e pic­coli, cit­ta­di­ni e ospi­ti a ritrovar­si in castel­lo, in un luo­go famil­iare e cen­trale del­la “cap­i­tale” garde­sana per la gioia di tut­ti gli appas­sion­ati del cre­ati­vo mon­do delle costruzioni, volu­to dal­l’Am­min­is­trazione Comu­nale di Desen­zano, in col­lab­o­razione con Cre­mona Bricks. L’e­s­po­sizione di opere mod­erne e “” real­iz­zate con mat­tonci­ni Lego®.  allesti­ta come det­to negli spazi del maniero cit­tadi­no ospi­ta espos­i­tori e collezion­isti provenineti da tut­ta Italia, cap­i­tale compresa.

Al cen­tro del­la man­i­fes­tazione, cura­ta dall’assessore alla Cul­tura Antonel­la Soc­ci­ni insieme all’Associazione , sono esposti alcu­ni plas­ti­ci (dio­ra­mi, per gli esper­ti del set­tore) costru­iti con migli­a­ia di col­orati mat­tonci­ni Lego®.

«Pro­muovi­amo ques­ta man­i­fes­tazione met­ten­do anco­ra una vol­ta la famiglia al cen­tro –  ha sot­to­lin­eato il sin­da­co di Desen­zano – con l’obiettivo di favorire l’incontro e l’aggregazione, in un cli­ma di diver­ti­men­to per tut­ti. Il nome delle ben note costruzioni deri­va dall’unione di due ter­mi­ni dane­si, “leg godt”, cioè “gio­ca bene”: una mis­sione che vogliamo con­di­videre in questo even­to sti­molan­do la cre­ativ­ità dei più pic­coli e il sen­so del “costru­ire insieme”, tra ami­ci e tra gen­i­tori e figli».

All’interno del castel­lo è sta­ta allesti­ta anche un’area bim­bi con a dis­po­sizione dei mat­tonci­ni per costru­ire in lib­ertà e parte­ci­pare a una sor­ta di con­cor­so, che pre­mierà le opere più orig­i­nali. Gli adul­ti appas­sion­ati, invece, pos­sono trovare pezzi più inno­v­a­tivi e rar­ità “vin­tage” con la pos­si­bil­ità di arric­chire la pro­pria collezione e sen­tir­si anco­ra una vol­ta bambini.

Tre i dio­ra­mi pro­posti dall’associazione Cre­mona Bricks, uffi­cial­mente riconosci­u­ta dal grup­po Lego®: un grande dio­ra­mamedievale, ambi­en­ta­to in una roc­ca del 1200; un plas­ti­co più raro e molto apprez­za­to a sce­nario west­ern, dell’estensione di 1,5x3 metri, e un’ampia area ded­i­ca­ta al mon­do dei pirati, con la nuo­va lin­ea Lego® da poco rilanciata.

I plas­ti­ci riu­nis­cono migli­a­ia di ogget­ti da collezione, tra omi­ni, mac­chine, astron­avi, imbar­cazioni, veg­e­tazione e acces­sori vari.