Seconda edizione di «Operazione Lago Pulito».Premiato con 10mila euro chi recupererà l’antica effige

A pesca del… Leone di Venezia

03/07/2004 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Davide Cordua

Riparte «Oper­azione Lago Puli­to». La sec­on­da edi­zione volu­ta dal­l’Am­min­is­trazione comu­nale di Toscolano Mader­no in col­lab­o­razione con Bres­cia Sub e l’As­so­tur, Asso­ci­azione Tur­is­ti­ca di Toscolano Mader­no si svol­gerà domani, domeni­ca 4 luglio dalle 9 alle 12. Con l’occasione decine di volon­tari tra sub e aman­ti del ter­ri­to­rio e del lago puli­to si cimenter­an­no in una vera e pro­pria cac­cia ai rifiu­ti nelle acque del gol­fo di Mader­no ten­tan­do di rip­ulire questo trat­to di lago gra­zie anche all’ausilio dei mezzi del­l’azien­da . Nell’edizione 2003 parte­ci­parono più di cen­to per­sone tra som­moz­za­tori e volon­tari vari, e si rac­colsero parec­chie quin­tali di rifiu­ti, tra i quali una lava­trice e diver­si pneu­mati­ci di auto­mo­bili, ma anche reper­ti di guer­ra e un elmet­to del­la pri­ma guer­ra mon­di­ale. Il comune rimette, inoltre, in palio i 10.000 euro del­l’an­no scor­so per colui che rius­cirà a recu­per­are dai fon­dali mader­ne­si il cele­ber­ri­mo Leone di san Mar­co. Sec­on­do le pagine di sto­ria, nel peri­o­do di ege­mo­nia veneziana, la Serenis­si­ma fece innalzare diver­si leoni di pietra sopra una colon­na ion­i­ca. Ma quan­do, nel 1797, ques­ta cadde per opera di Napoleone, il gov­er­no Munic­i­pale di Salò ordinò di abbat­tere e dis­trug­gere in tut­ti i pae­si l’em­ble­ma che ave­va dom­i­na­to per 371 anni. L’an­ti­co leone di Mader­no finì, così, nelle pro­fonde acque del gol­fo e non fu più ritrova­to. «La pri­ma edi­zione è sta­ta un pieno suc­ces­so — ha com­men­ta­to l’Asses­sore comu­nale al Tur­is­mo Fabio Cauzzi — oltre a recu­per­are un enorme quan­tità di rifiu­ti, siamo rius­ci­ti a sen­si­bi­liz­zare la gente sul prob­le­ma inquina­men­to. Per ques­ta sec­on­da edi­zione l’in­vi­to a parte­ci­pare è este­so a chi­unque voglia cimen­ta­r­si in un atto di car­ità e rispet­to ver­so l’am­bi­ente in cui vivi­amo». Per infor­mazioni su come parte­ci­pare alla sec­on­da oper­azione Lago Puli­to tele­fonare allo 339/2905925.

Parole chiave: