Fare il pane in casa, all’agriturismo lezioni tra autarchia e vita naturale

A PREVALLE NELLAZIENDA SPECIALE

05/02/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo

«Fare il pane in casa»: è l’iniziativa pro­pos­ta da Gian­ni­no Gof­fi e dal­la moglie Antonel­la Corsi­ni, pro­pri­etari del­la «Fat­to­ria Caselle» di Prevalle, una delle otto «Aziende agri­cole spe­ciali» del­la provin­cia di Bres­cia abil­i­tate a real­iz­zare per­cor­si sper­i­men­tali e didat­ti­ci col patrocinio del­la e di Palaz­zo Bro­let­to. Il «fra­grante» appun­ta­men­to rien­tra nel cal­en­dario degli incon­tri inver­no-pri­mav­era 2005 pro­mossi dal­la sin­go­lare cop­pia di agri­coltori che han­no ricon­ver­ti­to la loro attiv­ità in agri­t­ur­is­mo real­mente vis­su­to e prat­i­ca­to «per appren­dere dai rit­mi del­la natu­ra stili di vita di qual­ità», e dif­fonder­li tra la gente. Un’autentica fuci­na di espe­rien­ze, diret­ta­mente vis­sute (da loro e dai loro ospi­ti) nei campi ed in par­ti­co­lare sug­li otto ettari di ter­ra colti­va­ta a mais bio­logi­co per polen­ta, fru­men­to, piante offic­i­nali e aro­matiche, pic­coli frut­ti del sot­to­bosco. Numero­sis­sime sono le inizia­tive che si snoder­an­no fino ad aprile: cor­si di cuci­na, , fitoter­apia ener­get­i­ca, di gia­r­di­nag­gio, di erboris­te­ria, di estet­i­ca con l’utilizzo di cos­meti­ci nat­u­rali, di tec­ni­ca flo­re­ale. Il tut­to con­di­to da momen­ti di aggregazione, social­iz­zazione e diver­ti­men­to col con­trap­pun­to di danze tradizion­ali, danze med­i­ta­tive e con­cer­ti folk.