Approvazione in Consiglio. Sportello unico delle imprese a livello valtenesino

Accordo con i privati così si farà l’asilo nido

28/05/2002 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Moniga del Garda

Un con­siglio comu­nale impor­tante, quel­lo che si è svolto nei giorni scor­si a Moni­ga, pre­siedu­to da Patrizia Avi­go. In pri­mo piano la costruzione del nuo­vo asi­lo nido, il prog­et­to di sportel­lo uni­co per le imp­rese, il servizio idri­co inte­gra­to in ambito ter­ri­to­ri­ale, la sis­temazione gen­erale delle vie Roma e Magen­ta, la nom­i­na del difen­sore civi­co. Sul­la costruzione del nuo­vo nido, i con­siglieri han­no approva­to all’unanimità una con­ven­zione con un pri­va­to che provved­erà, tramite trasfor­mazione di un’esistente fab­bri­ca­to, a ricavare la nuo­va strut­tura, sec­on­do le più aggior­nate nor­ma­tive di legge. E’ sta­to quin­di approva­to il prog­et­to «Valte­n­e­si» per la cos­ti­tuzione di uno sportel­lo a cui le attiv­ità pro­dut­tive pos­sano riv­ol­ger­si per ogni neces­sità, per nuovi inse­di­a­men­ti, ecc. Il prog­et­to prevede la real­iz­zazione con­giun­ta a cura di tut­ti i comu­ni del­la Valte­n­e­si: un pun­to di rifer­i­men­to com­pren­so­ri­ale. Quan­to al servizio idri­co, che com­prende acque­dot­to, fog­na­ture e , il Comune, come altri del­la spon­da bres­ciana, ha delib­er­a­to di pro­porre alla Provin­cia e alla Regione la cos­ti­tuzione di un ambito uni­co del Gar­da. In tale direzione si stan­no ori­en­tan­do anche i Comu­ni del­la spon­da veronese e del Trenti­no. Il sin­da­co Mas­si­mo Polli­ni (neo non­no di uno splen­di­do nipoti­no di nome Luca, donatogli dal­la nuo­ra Sil­via e dal figlio Pier­gior­gio), e l’assessore Remo Baz­zoli han­no dichiara­to che ques­ta soluzione è l’unica razionale per l’efficienza dei servizi e la sal­va­guardia del­la salute del lago. Sul­la sis­temazione gen­erale delle vie Roma e Magen­ta, si è con­venu­to d’intesa con la Provin­cia di Bres­cia di sis­temare in modo adegua­to le strade. L’assessore ai Lavori pub­bli­ci, San­dri­ni, ha dichiara­to che l’intervento pre­cede il pas­sag­gio delle vie dal­la Provin­cia al Comune, sec­on­do i canoni del fed­er­al­is­mo ammin­is­tra­ti­vo. L’importo dei lavori è pari ad 671 mila 393 euro, pari a lire 1,3 mil­iar­di, di cui 154 mila 937 euro a cari­co del Comune. Infine, la nom­i­na del difen­sore civi­co: il Con­siglio comu­nale di Moni­ga ha nom­i­na­to per un peri­o­do di due anni Bat­tista Chi­ap­pi­ni, che van­ta una lun­ga espe­rien­za di fun­zionario, di addet­to all’ufficio del Giu­dice con­cil­ia­tore del Comune di Desenzano.

Parole chiave: