Preso atto della volontà del consiglio comunale, il sindaco di Riva ha già incontrato i rappresentati della Palacongressi srl, della Lido di Riva e del Gs Basket Riva Garda.

Accordo in vista sul Palafiere

25/06/2000 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
p.t.

Pre­so atto del­la volon­tà del con­siglio comu­nale, il sin­da­co di Riva ha già incon­tra­to i rap­p­re­sen­tati del­la Pala­con­gres­si srl, del­la Lido di Riva e del Gs Bas­ket Riva Gar­da Cartiere per cer­care di trovare una via comune che por­ti, nei prossi­mi mesi, al trasfer­i­men­to del­l’at­tiv­ità del­la squadra di bas­ket nel padiglione C del Palafiere. Sono sta­ti affrontati i molti aspet­ti legati all’even­tuale oper­azione di traslo­co e, con­seguente­mente, anche i prob­le­mi di varia natu­ra che devono essere risolti pri­ma di pot­er pas­sare alla sis­temazione del­la strut­tura. Prob­le­mi di carat­tere buro­crati­co, come le con­ces­sioni urban­is­tiche e le varie autor­iz­zazioni, e di carat­tere tec­ni­co, come la sis­temazione delle tri­bune (che saran­no acquis­tate e col­lo­cate con gara d’ap­pal­to). Un con­fron­to aper­to, quel­lo svoltosi l’al­tro ieri, nel cor­so del quale ognuna delle par­ti in causa ha mes­so sul tap­peto le pro­prie idee, con­frontan­dosi in maniera chiara e costrut­ti­va. Al ter­mine del­la riu­nione, il pres­i­dente del Gs Riva, Bruno San­ti, si è det­to tut­to som­ma­to sod­dis­fat­to. «Sono ottimista di natu­ra — ha det­to San­ti — e sono soli­ta­mente por­ta­to a vedere la “bot­tiglia metà piena”, piut­tosto che il con­trario. Durante l’in­con­tro, ho potu­to con­statare che tutte le par­ti in causa han­no pre­so atto del­la volon­tà espres­sa giovedì sera dal con­siglio comu­nale. Per questo cre­do che si pos­sa arrivare ad un accor­do e al trasfer­i­men­to del­l’at­tiv­ità sporti­va del­la nos­tra squadra all’in­ter­no del Palafiere. Anche se non ho idea su quali pos­sano essere i tem­pi. Per quan­to riguar­da me, ho rib­a­di­to che non è inten­zione del Gs Riva intral­cia­re in alcun modo l’at­tiv­ità fieris­ti­ca e che il “traslo­co” nel­la nuo­va strut­tura potrà avvenire sen­za gran­di prob­le­mi anche a cam­pi­ona­to avvi­a­to. Un cortese «no com­ment», invece, arri­va da parte del pres­i­dente del­la Pala­con­gres­si, Gio­van­ni Zon­ti­ni, che preferisce man­tenere il silen­zio su quan­to emer­so dal­la riu­nione di ven­erdì pomerig­gio. «È sta­to dato il via ad un iter — ha spie­ga­to — e dal can­to nos­tro, atten­di­amo solo che ci ven­ga det­to cosa fare».