Alla vela per non vedenti l’ex darsena «Bettoni» di Bogliaco

Adesso Homerus ha un porto fisso

29/08/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
m.to.

Dopo un lun­go iter ammin­is­tra­ti­vo, l’ex darse­na Bet­toni di Bogli­a­co, di pro­pri­età dema­niale, potrà essere uti­liz­za­ta da Home­rus, l’associazione per l’assistenza ai non veden­ti nel­lo sport del­la vela. L’inaugurazione è sta­ta fis­sa­ta per il 22 set­tem­bre alle 16. A fare da mad­ri­na è sta­ta chia­ma­ta la sig­no­ra Edy, madre del famoso can­tante Andrea Bocel­li. La pic­co­la darse­na era inuti­liz­za­ta e in sta­to d’abbandono. Fu lo stes­so pres­i­dente di Home­rus, Alessan­dro Gaoso, a far­ci un pen­sieri­no tre anni fa. Chiese e ottenne un appun­ta­men­to con l’allora diri­gente dell’ispettorato di por­to, al quale domandò la con­ces­sione del por­tic­ci­o­lo pre­sen­tan­do anche un prog­et­to. Alla fine dell’iter buro­crati­co, la Regione ha con­ces­so l’area dema­niale all’associazione, che ora potrà con­tare su una base nau­ti­ca. Il recu­pero è sta­to pos­si­bile, come ricor­da Gaoso, gra­zie al con­trib­u­to del­la Regione, del Comune, di alcu­ni spon­sor, di pro­fes­sion­isti, impren­di­tori e volon­tari. Le barche sulle quali si adde­stra­no i non veden­ti pos­sono, quin­di, con­tare su una darse­na a Gargnano, anzichè occu­pare ormeg­gi in por­ti diver­si (Bogli­a­co, Mader­no). Nel comi­ta­to d’onore sono sta­ti chia­mati a far parte, tra gli altri, Viviana Becca­los­si, il pres­i­dente del­la Provin­cia Alber­to Cav­al­li, l’asses­sore provin­ciale allo sport Alessan­dro Sala, i sin­daci di Gargnano e Mader­no, i pres­i­den­ti del­l’U­nione Ciechi di varie province e dei cir­coli velici.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti