Le più belle destinazioni europee sono dietro l’angolo, grazie all’offerta di collegamenti con offerte dai 30 euro a tratta

Aeroporto di Verona: estate in Europa

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

L’Europa non è mai sta­ta così vic­i­na, gra­zie ai numerosi voli di lin­ea e low cost che con­sentono di rag­giun­gere facil­mente da Verona le più belle des­ti­nazioni europee, con offerte a par­tire da cir­ca 30 euro a trat­ta (tar­iffe soggette a vari­azioni e lim­i­tazioni).  A giug­no l’Aeroporto di Verona ha vis­to una cresci­ta del 45% a giug­no di passeg­geri di voli inter­nazion­ali di lin­ea. Il dato è in lin­ea con quan­to evi­den­zi­a­to dalle anal­isi del peri­o­do, che reg­is­tra­no un impor­tante cresci­ta di tur­isti stranieri a Verona, come emerge dai dati dell’Assessorato al Tur­is­mo del­la Provin­cia. Par­al­le­la­mente agli arrivi di stranieri, si con­sol­i­dano impor­tan­ti flus­si di viag­gia­tori ver­so le prin­ci­pali cit­tà d’Europa in lin­ea con i dati emer­si a liv­el­lo nazionale. Approf­ittan­do, infat­ti, anche delle numerose offerte di voli low cost, la scelta di chi va all’estero ricade spes­so su mete europee, scelte da oltre il 51% degli ital­iani. Nel peri­o­do di gen­naio-giug­no sono 1.503.896 i passeg­geri trasportati a Verona, in cresci­ta del 12,8% rispet­to allo stes­so peri­o­do del 2010, val­ore supe­ri­ore alla cresci­ta media nazionale degli aero­por­ti ital­iani (9,2%). Nel­lo stes­so peri­o­do i passeg­geri dei voli nazion­ali sono sta­ti 620.289 e di quel­li inter­nazion­ali 874.223. Nei pri­mi sei mesi il seg­men­to low cost si è attes­ta­to intorno al 25% del val­ore com­p­lessi­vo del traf­fi­co gesti­to dal­lo sca­lo (era qua­si il 9% nel 2010), men­tre il traf­fi­co di lin­ea tradizionale si attes­ta ad un val­ore supe­ri­ore al 54 % . Tra le des­ti­nazioni preferite si con­fer­mano le gran­di cit­tà europee come Ams­ter­dam, Bar­cel­lona, Berli­no, Brux­elles, Colo­nia, Düs­sel­dorf, Fran­co­forte, Lon­dra, Madrid, Mona­co, Mosca, San Pietrobur­go, Pari­gi, Vien­na, col­le­gate dal Cat­ul­lo con com­pag­nie di lin­ea tradizionale e low fare, che offrono col­lega­men­ti a par­tire da 30 euro a trat­ta (tar­iffe soggette a vari­azioni e lim­i­tazioni). Sono sta­ti cir­ca 25.000 i passeg­geri che han­no viag­gia­to tra Verona e Lon­dra, a giug­no, gra­zie ai col­lega­men­ti offer­ti da British Air­ways, Ryanair e Easy­jet. Ver­so des­ti­nazioni tedesche, nel­lo stes­so mese, sono sta­ti trasportati dal Cat­ul­lo cir­ca 40.000 passeg­geri. Sono tre le com­pag­nie di lin­ea che oper­a­no dal Cat­ul­lo ver­so la Ger­ma­nia: , Air Berlin e Ger­man­wings. Air Dolomi­ti offre col­lega­men­ti gior­nalieri con Mona­co di Baviera e Fran­co­forte. Da aprile Air Berlin vola da Verona a Berli­no e Duesser­dolf sei volte la set­ti­mana con offerte a par­tire da euro 44,99 a trat­ta, tasse incluse. Anco­ra per una cit­tà tedesca, ques­ta vol­ta Colo­nia, opera la com­pag­nia aerea Ger­man­wings con quat­tro voli set­ti­manali e un’offerta a par­tire dai 29,99 euro solo anda­ta, tasse incluse. Tra le des­ti­nazioni europee preferite anche la Spagna e le sue isole, con oltre 100.000 passeg­geri trasportati nei pri­mi sei mesi dell’anno, di cui 34.000 a giug­no. Verona offre col­lega­men­ti diret­ti con Madrid (Ryanair) e Bar­cel­lona (Vuel­ing), oltre a numerosi col­lega­men­ti lin­ea e char­ter per Ibiza, Minor­ca, Pal­ma di Maior­ca, Tener­ife. Anche l’offerta del­la Gre­cia e le sue isole sta riscon­tran­do grande inter­esse. Sono cir­ca 30.000 i passeg­geri che solo a giug­no gra­zie a col­lega­men­ti di lin­ea e char­ter han­no scel­to mete quali Atene, Cre­ta, Her­ak­lion, Kos, Karpathos, Mikonos, Rodi, Samos, San­tori­ni e Ski­atos.

Parole chiave: