A Palazzo Pirelli un convegno a cui hanno partecipato 7 Assessori della Giunta Fontana

Aeroporto Montichiari: per la Regione è un’infrastruttura strategica per cittadini e imprese

15/07/2022 in Attualità
A Milano
Di Redazione

“Lo svilup­po del­l’aero­por­to di Bres­cia Mon­tichiari nel con­testo del sis­tema aero­por­tuale del nord-est”:  questo l’ar­go­men­to sul quale si è focal­iz­za­to il con­veg­no che si è svolto oggi a Palaz­zo Pirelli e al quale sono inter­venu­ti asses­sori region­ali, ammin­is­tra­tori locali e impren­di­tori del territorio.

Il Con­veg­no è sta­ta l’oc­ca­sione per anal­iz­zare, a 360 gra­di, in ter­mi­ni di impat­to ambi­en­tale, urban­is­ti­co, infra­strut­turale e di svilup­po eco­nom­i­co, i ben­efi­ci che derivereb­bero da un suo ampliamento.

In par­ti­co­lare, gli inter­ven­ti pre­visti dal ‘Piano di svilup­po’ da effet­tuar­si entro il 2030 preve­dono azioni all’in­ter­no del­l’aero­por­to come il pro­l­unga­men­to del­la pista; l’am­pli­a­men­to del ter­mi­nal car­go; la real­iz­zazione di strut­ture a servizio delle attiv­ità aero­por­tu­ali come un’area per la manuten­zione, hangar, un capan­none ad uso mag­a­zz­i­no, un piaz­za­le per la manuten­zione, un nuo­vo hangar avi­azione gen­erale e la riqual­i­fi­cazione dei raccordi.

Sono inoltre pre­visti inter­ven­ti per l’ac­ces­si­bil­ità aero­por­tuale e azioni esterne iner­en­ti al poten­zi­a­men­to infra­strut­turale per l’accessibilità.

ASSESSORE FORONI — “In attuazione del Piano Ter­ri­to­ri­ale Regionale — ha com­men­ta­to l’asses­sore al Ter­ri­to­rio e Pro­tezione civile, Pietro Foroni — è sta­to redat­to il ‘Piano Ter­ri­to­ri­ale Regionale d’Area Aero­por­to Mon­tichiari’, approva­to nel 2011, in accor­do con tutte le isti­tuzioni locali e nazion­ali. Il ‘Piano’ è sta­to con­cer­ta­to sin dal­la fase di elab­o­razione anche con Enac e con il gestore aero­por­tuale, ciò ha per­me­s­so di prevedere l’at­tuale espan­sione del­l’aero­por­to e le aree di ris­chio alla aerea. Regione Lom­bar­dia, in un’ot­ti­ca di col­lab­o­razione e unità d’in­ten­ti, ha elab­o­ra­to il Ptra Mon­tichiari, avval­en­dosi del sup­por­to di Fin­lom­bar­da Spa, per lo svol­gi­men­to di attiv­ità di anal­isi e di pro­poste prog­et­tuali con­nesse alla pre­dis­po­sizione del Piano, facen­do tesoro del­l’es­pe­rien­za di Malpen­sa, per val­oriz­zare e poten­ziare la vocazione del­l’area, qual­i­fi­ca­ta come area con mag­giore poten­zial­ità di svilup­po aero­por­tuale in tut­to il nord Italia, come indi­ca­to anche nel piano nazionale degli aero­por­ti, ora in fase di revi­sione che con­fer­ma il ruo­lo strate­gi­co di Mon­tichiari” ha con­clu­so l’asses­sore Foroni.

ASSESSORE TERZI — “Mon­tichiari — ha evi­den­zi­a­to l’asses­sore ai Trasporti e Infra­strut­ture, Clau­dia Terzi — è un’in­fra­strut­tura strate­gi­ca per cit­ta­di­ni e imp­rese lom­barde. Non pos­si­amo infat­ti sot­to­va­l­utare i dati rel­a­tivi al trasporto mer­ci che con­fer­mano la cresci­ta del­l’aero­por­to anche in tem­pi dif­fi­cili come quel­li appe­na trascor­si. La sfi­da del piano per Mon­tichiari sarà quel­la di creare un equi­lib­rio tra opere infra­strut­turali esisten­ti e nuove, sia interne che esterne all’aeroporto”.

ASSESSSORE CATTANEO —  “Il prog­et­to di svilup­po del­l’aero­por­to di Mon­tichiari — ha affer­ma­to l’asses­sore all’Am­bi­ente e Cli­ma Raf­faele Cat­ta­neo — che è in questo momen­to sogget­to a pro­ce­du­ra di Via al Min­is­tero del­la Tran­sizione Eco­log­i­ca, è risul­ta­to com­pat­i­bile alle esi­gen­ze di sal­va­guardia del ter­ri­to­rio e del­l’am­bi­ente. Regione Lom­bar­dia, nel­la val­u­tazione pos­i­ti­va espres­sa, ha riscon­tra­to infat­ti il pieno rispet­to delle rac­co­man­dazioni e delle osser­vazioni in tema di mit­igazione e com­pen­sazione ambi­en­tale, che era­no state richi­este ai fini del­l’at­tuazione del Piano di Svilup­po aeroportuale”.

ASSESSORE ROLFI — “Mon­tichiari — ha evi­den­zi­a­to l’asses­sore all’A­gri­coltura e Sis­te­mi ver­di, Fabio Rolfi — è il quin­to per volu­mi trasportati in Italia. La sua vocazione è chiara: diventare un polo car­go di liv­el­lo europeo, fun­zionale al tes­su­to impren­di­to­ri­ale bres­ciano e di tut­to il Nord. L’o­bi­et­ti­vo è quel­lo di creare in tem­pi cer­ti un quadro di svilup­po inter­no ed ester­no coer­ente con il ter­ri­to­rio, che non impat­ti in ter­mi­ni urban­is­ti­ci ed eco­nomi­ci sui Comu­ni e che coin­vol­ga in maniera atti­va la Provin­cia di Brescia”.

ASSESSORE CAPARINI — “Si trat­ta di un’in­fra­strut­tura — ha spec­i­fi­ca­to l’asses­sore al Bilan­cio e Finanze, Davide Capari­ni — che riveste un ruo­lo strate­gi­co non solo per il ter­ri­to­rio di rifer­i­men­to ma, più in gen­erale, per il ‘lom­bar­do-vene­to’. L’ul­te­ri­ore svilup­po eco­nom­i­co di ques­ta zona, par­ti­co­lar­mente voca­ta alla pro­duzione, e il con­sol­i­da­men­to di ciò che già esiste, pas­sa da un miglio­ra­men­to delle per­for­mance del­la inter­modal­ità mobil­ità delle merci”.

ASSESSORE GUIDESI — “L’aero­por­to di Mon­tichiari — ha sot­to­lin­eato l’asses­sore allo Svilup­po eco­nom­i­co, Gui­do Guidesi — è un poten­ziale da svilup­pare. Cer­ta­mente, nel­lo sce­nario gen­erale, può aggiun­gere com­pe­tizione inter­nazionale, mag­giore occu­pazione. Per rag­giun­gere obi­et­tivi impor­tan­ti, è essen­ziale il gio­co di squadra: con­tinuiamo a lavo­rare così”.

MATTINZOLI: “L’aus­pi­cio — ha con­clu­so l’asses­sore alla Casa, Alessan­dro Mat­tin­zoli — è super­are tut­ti gli osta­coli che fin qui non han­no con­sen­ti­to all’aero­por­to di Mon­tichiari di trasfor­mar­si da eter­na promes­sa a impor­tan­tis­si­ma realtà. Per far­lo decol­lare, com­ple­tan­do così il sis­tema aero­por­tuale lom­bar­do, con la sua vocazione car­go, nel rispet­to del­la sosteni­bil­ità ambi­en­tale, è anche nec­es­sario che vengano superati i freni cam­panilis­ti­ci, a volte autole­sion­isti, del ter­ri­to­rio a favore di un inter­esse strate­gi­co notevol­mente più ampio”.

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti