I giorni di Ferragosto all’insegna del tutto esaurito

Affari d’oro sul Gardagrazie ai turisti d’agosto

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo
Maurizio Toscano

Fer­ragos­to da tut­to esauri­to sul Gar­da. Affari d’oro per locali pub­bli­ci e alberghi, otti­mi risul­tati nei trasporti del­la e dai moto­scafi da noleg­gio. Spi­agge e darsene prese d’assalto da bag­nan­ti e diportisti, traf­fi­co inten­sis­si­mo sul­la arterie prin­ci­pali e sull’A4 con code in prossim­ità dei casel­li di Desen­zano e Sirmione.Non si reg­is­tra­no, per for­tu­na, gravi inci­den­ti, tranne quel­li che han­no inter­es­sato due gio­vani rimasti fer­i­ti seri­amente dopo esser­si tuffati in acqua (vedi servizio in ques­ta pag­i­na, ndr).Gli equipag­gi del­la e dei sono dovu­ti inter­venire per trarre d’impaccio tre imbar­cazioni, anche di grosse dimen­sioni, finite nelle sec­che nei pres­si dell’Isola dei Conigli a Maner­ba, a Pun­ta Grò, tra Peschiera e Sirmione, e a Desen­zano. Nel pri­mo caso, dopo la seg­nalazione tele­fon­i­ca tramite il numero blu 1530, sono state trat­te in sal­vo 5 per­sone a bor­do di un’imbarcazione a motore di 13 metri, che si era incagli­a­ta negli scogli a nord dell’Isola dei Conigli, tra Maner­ba e San Felice del Bena­co. Dopo aver trat­to in sal­vo i cinque occu­pan­ti del natante (por­tati a Por­to Tor­chio), un nucleo dei som­moz­za­tori dei Volon­tari del Gar­da ha dovu­to oper­are di notte, dalle due alle otto del mat­ti­no, per met­tere in sicurez­za il moto­scafo incagliato.A Desen­zano la vig­ilia di Fer­ragos­to è sta­ta carat­ter­iz­za­ta da numerosi borseg­gi al mer­ca­to set­ti­manale: almeno otto quel­li ril­e­vati dai vig­ili urbani, che han­no rin­venu­to i portafogli ovvi­a­mente svuo­tati, ai quali si devono aggiun­gere i fur­ti non denun­ciati o rac­colti da e polizia: una vera «strage», nonos­tante fos­sero attive le pat­tuglie anti­tac­cheg­gio dei vig­ili urbani. Ma i borseg­gia­tori mart­edì devono essere sta­ti davvero tanti.Le punte di mag­gior traf­fi­co si sono avute nel­la mat­ti­na del­la vig­ilia e in quel­la di Fer­ragos­to, in par­ti­co­lare dal casel­lo A4 di Sirmione in direzione di Desen­zano e Sirmione a da quel­lo del­la cit­tà garde­sana. Altro mas­sacrante lavoro quel­lo del Pron­to Soc­cor­so dell’ospedale di Desen­zano, che in 48 ore ha dovu­to fron­teggia­re centi­na­ia di chia­mate e ricov­eri, in par­ti­co­lare turisti.Anche Sirmione ha vis­su­to due gior­nate da bolli­no rosso. Il momen­to di mag­gior ten­sione si è avu­to al ponte del castel­lo scaligero, in cen­tro stori­co: sono dovu­ti inter­venire i vig­ili urbani per dis­ci­pli­nare l’entrata e l’uscita dei pedoni. Affari d’oro per bar, ris­toran­ti e pub. Gli alberghi del bor­go anti­co han­no dovu­to rifi­utare numerose richi­este di pernottamento.Altro suc­ces­so la ser­a­ta con­clu­si­va del­la di S. Mar­ti­no del­la Battaglia, pre­sa d’assalto da 7–8 mila per­sone, cul­mi­na­ta con lo spet­ta­co­lo pirotec­ni­co. Impeg­nate pat­tuglie del­la Polizia Urbana e mezzi delle forze dell’ordine per rego­lare l’intenso traffico.

Parole chiave: - -