Affreschi ripuliti al santuario

Di Luca Delpozzo

Qui si tro­va uno dei gioiel­li artis­ti­ci del Bena­co, forse poco conosci­u­to ma deg­no di una visi­ta. Poco fuori il cen­tro abi­ta­to c’è infat­ti il san­tu­ario del­la Madon­na del Carmine, edi­fi­ca­to nel 1452 in stile roman­i­co goti­co. La sua fama arri­va dal­la pre­sen­za di un pregev­ole ciclo di affres­chi, restau­rati negli anni scor­si gra­zie all’in­ter­es­sa­men­to dei padri carmeli­tani, che li han­no rip­uli­ti dal­l’in­tona­co che li rico­pri­va da almeno tre sec­oli. Gli affres­chi sono del­la scuo­la lom­bar­do vene­ta, del XV e XVI secolo.