Ai musei di Solferino e San Martino della Battaglia il 2018 sarà l’anno delle scuole

Parole chiave:
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Se il 2017 si chiude con un nuovo record di oltre 62 mila visitatori che si sono recati ai Musei di Solferino e San Martino della Battaglia, il 2018 si apre con tante novità rivolte al mondo della Scuola.

In più di 62 mila hanno visitato i Musei di Solferino e San Martino della Battaglia nel 2017, con un aumento di oltre 2.000 presenze ottenuto dopo un anno, già record, quello del 2016.

Il 2018 si inaugura con un numero importante a quattro cifre di studenti già prenotati per fare visita ai Musei. Merito dell’introduzione del biglietto unico, che consente la visita dei tre musei al costo ridotto di € 8,00 ed anche della Convenzione con il Museo della Croce Rossa, ma soprattutto delle innovative proposte didattiche, come le quattro realizzate in collaborazione con la Cooperativa La Melagrana: “Reporter della Storia”, “Orienta Storia”, “Nei panni della Storia” e “Facciamo l’Italia”.

Da quest’anno parte anche un nuovo progetto didattico, organizzato da una guida della Società Solferino e San Martino in collaborazione con alcuni gruppi di Rievocatori storici: “Il Risorgimento nello zaino”, con il quale gli studenti avranno modo di esplorare direttamente nelle loro classi la Storia d’Italia, a partire da uno zaino che contiene copie di oggetti d’uso militare e quotidiano usati dai soldati risorgimentali. In pratica sarà il Museo ad entrare nelle aule scolastiche, preparando i ragazzi per la successiva visita ai Musei (informazioni e dettagli a musei@solferinoesanmartino.it). Sempre i ragazzi possono già da tempo tenersi aggiornati sulle pagine Facebook e twitter della Società ed a breve divertirsi (imparando) sulla nuova app dei Musei, in costruzione.

E gli insegnanti? Il 2018 introduce anche altre novità di rilievo per loro: agli insegnanti infatti è rivolto il corso di aggiornamento della durata di 20 ore: “Dal Congresso di Vienna all’unità d’Italia”, in attesa dell’accreditamento del MIUR che ospiterà importanti relatori a partire dal prossimo Autunno (A.S.2018/19).

Da sabato 13 gennaio è partito il progetto di alternanza scuola-lavoro“Il Bagatta ed il 24 giugno 1859: qui nasce l’Italia”  che coinvolge alcune classi del liceo scientifico.

Nell’Aula Magna del Liceo Bagatta il Presidente della Società Solferino e San Martino, dott. Fausto Fondrieschi ha tenuto una conferenza dal titolo: “Risorgimento ed indipendenza. Fasi della Battaglia a Solferino e San Martino.

Il 22 febbraio poi gli studenti faranno visita alla Rocca ed al Museo di Solferino, il 1 marzo si terrà un altro incontro al Bagatta sulle “Proposte per un percorso nella Storia del Risorgimento e per la valorizzazione dei Musei” e l’appuntamento conclusivo avverrà il 17 marzo, anniversario della nascita dell’Italia, con la visita degli studenti al complesso monumentale di San Martino della Battaglia.

Come negli scorsi anni, ogni classe scolastica che verrà ai Musei di Solferino e San Martino potrà beneficiare della visita guidata gratuita, offerta dalla Società Solferino e San Martino.

Parole chiave:

Commenti

commenti