Ironizza l'autorevole quotidiano tedesco "Süddeutsche Zeitung" sui cartelli della spiaggia torbolana

Ai tedeschi la segnaletica anticane mette allegria

23/06/2000 in Curiosità
Di Luca Delpozzo
r.s.

Ironiz­za l’au­torev­ole quo­tid­i­ano tedesco “Süd­deutsche Zeitung” sui cartel­li del­la spi­ag­gia tor­bolana. Ma ce ne sono di uguali dap­per­tut­to, spar­si lun­go le spi­agge garde­sane: qua­si sem­pre inosser­vati, sia da locali sia da stranieri (e le con­seguen­ze si vedono). Lo stes­so (e forse è peg­gio) capi­ta con i divi­eti di tran­si­to per le bici­clette. Il breve pez­zo è appar­so saba­to scor­so nelle pagine interne. Di mira è sta­ta pre­sa la seg­nalet­i­ca in cui appare l’omi­no con cane al guin­za­glio. Chiara­mente si trat­ta di cartel­li di divi­eto: una lin­ea sbar­ra, infat­ti, di tra­ver­so la le due fig­ure sul­la tar­ga. Lin­ea però (ed è per questo che si ironiz­za) appos­ta sul­l’uo­mo invece che sul cane.La vignetta è costru­i­ta dis­eg­nan­do il medes­i­mo cane in com­ple­ta lib­ertà nel dep­re­ca­bile atto di fare i suoi bisog­ni fisi­o­logi­ci, nat­u­ral­mente alla base del cartel­lo (e com­pare fotografa­to il cartel­lo orig­i­nale). Dice all’in­cir­ca la didas­calia (tito­lo: Cartel­li stradali da tut­to il mon­do — n. 7): «Qui, riflette un cane, al padrone è proibi­ta la spi­ag­gia. Quin­di il padrone deve rimanere a casa, quan­do il cane accor­to se ne va a spas­so e sbri­ga le sue faccende».

Nessun Tag Trovato

Commenti

commenti