Aiutaci ad aiutare”, raccolta alimentare per famiglie in diffcioltà

27/12/2013 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

I cinofili di Lazise aggre­gati alla Scuo­la Nazionale di Cinofil­ia del Cor­po Ital­iano del Soc­cor­so Ordine di Mal­ta han­no offer­to il loro tem­po volon­tari­a­mente, nei giorni anteceden­ti il Natale, per rac­cogliere pac­chi ali­men­ta­ri da con­seg­nare a famiglie in dif­fi­coltà eco­nom­i­ca di Lazise e Cavaion Veronese. L’azione di “Aiutaci ad Aiutare” è sta­ta con­dot­ta da otto per­sone che si sono divisi i com­pi­ti in due speci­fiche gior­nate pres­so i super­me­r­cati di Affi e Cavaion Veronese. In totale han­no rac­colto 1675 pezzi che saran­no dis­tribuiti nei prossi­mi giorni attra­ver­so l’indi­cazione dei dei due comu­ni inter­es­sati.

Han­no ader­i­to all’inizia­ti­va non sola­mente la clien­tela abit­uale dei due pun­ti ven­di­ta ma anche il per­son­ale e la diri­gen­za dei due super­me­r­cati.

” La nos­tra zona di azione è il bas­so lago — spie­ga il caposezione dei cinofili CISOM (Cor­po Ital­iano Soc­cor­so Ordine di Mal­ta) e per questo abbi­amo coin­volto due comu­ni del­l’area, spec­i­fi­cata­mente Lazise e Cavaion. La gen­erosità del­la gente è sta­ta mer­av­igliosa. Non solo ali­men­ta­ri ma anche omo­geneiz­za­ti e pan­no­li­ni per bim­bi e neonati. E questi li con­seg­ni­amo nei prossi­mi giorni al Cen­tro Aiu­to Vita di Bar­dolino. E men­tre rac­coglieva­mo tan­ta ” gen­erosità” — con­tin­ua Pasquali­ni — abbi­amo avu­to un mare di richi­este e di infor­mazioni sul nos­tro impeg­no di volon­tari nel­l’am­bito del­l’or­ga­niz­zazione lega­ta all’Or­dine di Mal­ta.”

In occa­sione del­la dis­tribuzione dei pac­chi ali­men­ta­ri ai sogget­ti che saran­no seg­nalati dai servizi sociali comu­nali, ver­ran­no con­seg­nati anche alcu­ni prodot­ti speci­fi­ci per gli ani­mali, in par­ti­co­lare agli anziani che vivono soli e che godono del­la com­pag­nia di un ani­male. Azione che si ripeterà anche nei mesi suc­ces­sivi a cura del­la Scuo­la Nazionale di Cinofil­ia e del­la sezione di Lazise.

Ser­gio Baz­er­la

Parole chiave: