Le Organizzazioni sindacali confederali dei pensionati dell’Alto Garda bresciano hanno condotto una serie di incontri con le Amministrazioni comunali di Salò, Gardone Riviera, Toscolano Maderno, Gargnano, Tignale, Tremosine e Limone.

Aiuti per la terza età

23/05/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Silvia Musesti

Le Orga­niz­zazioni sin­da­cali con­fed­er­ali dei pen­sion­ati dell’Alto Gar­da bres­ciano han­no con­dot­to una serie di incon­tri con le Ammin­is­trazioni comu­nali di Salò, Gar­done Riv­iera, Toscolano Mader­no, Gargnano, Tig­nale, Tremo­sine e Limone. Ques­ta che in ger­go è defini­ta «con­cen­trazione» ha come scopo la tutela delle aree più deboli del­la popo­lazione, pen­sion­ati ed anziani in par­ti­co­lare, al fine di miglio­rare le con­dizioni di vita. A segui­to di tali incon­tri, nei quali i sin­da­cal­isti han­no pre­sen­ta­to alcune richi­este per miglio­rare le provvi­den­ze già pre­viste nei sin­goli comu­ni e gli accor­di prece­den­te­mente stip­u­lati, si è giun­ti ad una serie di intese, che rien­tra­no nel più gen­erale quadro bres­ciano, ma ten­gono nat­u­ral­mente con­to delle realtà di servizi offer­ti dai Comu­ni inter­es­sati. Nei «pro­to­col­li d’accordo», sot­to­scrit­ti da Cgil-Cisl-Uil dell’Alto Gar­da e Comu­ni, e nelle intese ver­bali rag­giunte è sta­bil­i­to, innanz­i­tut­to, che le prestazioni con­cor­date devono essere for­nite alla per­sona che fa parte di un nucleo famil­iare con un red­di­to infe­ri­ore a quel­lo indi­ca­to in una tabel­la red­di­tuale (il lim­ite per un nucleo famil­iare di una per­sona è di 12 mil­ioni e 800mila, quel­lo per le famiglie con più di sei com­po­nen­ti è di quar­an­tot­to mil­ioni e rot­ti). Sola­mente il Comune di Tremo­sine indi­viduerà i ben­e­fi­cia­ri in base all’applicazione dell’Ise (Indi­ca­tore del­la situ­azione eco­nom­i­ca del nucleo famil­iare). L’addizionale comu­nale e le politiche tar­if­farie con par­ti­co­lare rifer­i­men­to al canone di acque­dot­to e fog­na­ture, il cos­to dei servizi funer­ari, i servizi domi­cil­iari, le politiche abi­ta­tive e res­i­den­ziali, l’osservatorio anziani di zona, il modo di appli­cazione dell’Ise: sono tut­ti i prob­le­mi affrontati nelle con­ven­zioni dei vari Comu­ni garde­sani. Dan­do qualche indi­cazione gen­erale sui nuovi provved­i­men­ti, invi­ti­amo gli inter­es­sati a con­sultare diret­ta­mente i del pro­prio Comune, che forni­ran­no tutte le infor­mazioni nec­es­sarie sulle con­dizioni e la richi­es­ta delle agevolazioni. Rispet­to agli anni prece­den­ti, è sta­ta miglio­ra­ta la pos­si­bil­ità di ottenere il rim­bor­so dei tick­ets san­i­tari per far­ma­ci, vis­ite ed anal­isi per i cit­ta­di­ni di Salò, Gar­done, Toscolano Mader­no e Tremo­sine. Qua­si ovunque è sta­ta ridot­ta di un ter­zo la Tas­sa sui rifiu­ti per le per­sone sin­gole e sono state introdotte agevolazioni per i meno abbi­en­ti. Col­oro che non super­a­no un deter­mi­na­to red­di­to famil­iare potran­no ottenere un con­trib­u­to per le spese di riscal­da­men­to (a Tremo­sine: del 20% fino ad un mas­si­mo di due mil­ioni; a Salò: un con­trib­u­to una tan­tum da definire). Par­ti­co­lar­mente indica­ti­va è la definizione di un con­trib­u­to alla famiglia che assiste al pro­prio inter­no per­sone non auto­suf­fi­ci­en­ti (anziani, hand­i­cap­pati…) nel comune di Tremo­sine, che per il 2000 è di un mil­ione. Anche a Toscolano Mader­no e Tig­nale si sono impeg­nati a definire un rego­la­men­to in mate­ria, ed altri (Salò, Gar­done Riv­iera, Gargnano e Limone) si ris­er­vano di provvedere alle richi­este tramite i pro­pri Servizi sociali. Anche quest’anno le Orga­niz­zazioni sin­da­cali dei Pen­sion­ati del ter­ri­to­rio garde­sano han­no dimostra­to — dichiara Giuseppe Moret­ti, seg­re­tario del­la Lega pen­sion­ati Cisl di Salò — non solo di saper ren­dere servizi di patrona­to e Caaf, ma anche di prati­care vera attiv­ità sin­da­cale in favore di tut­ti i cit­ta­di­ni, asso­ciati e no, in par­ti­co­lare dei più bisog­nosi. Dob­bi­amo inoltre dare atto che le Ammin­is­trazioni comu­nali con­tat­tate si sono dimostrate inter­locutri­ci attente e spes­so disponi­bili alle nos­tre richieste».

Parole chiave: