Settimana del cuore

“Al cuor non si comanda” le cardiologie ospedaliere in campo contro le patologie cardiovascolari

Ospedale di Desenzano (entrata)
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

L’Associazione Nazionale Medici Cardiologi Ospedalieri (ANMCO) torna a proporre la campagna Settimana del cuore che si pone l’obiettivo di sensibilizzare la popolazione sul tema delle patologie cardiovascolari che si possono combattere modificando gli stili di vita in difesa della salvaguardia di un cuore sano.

“L’Azienda Socio-Sanitaria Territoriale del Garda – dichiara Peter Assembergs Direttore Generale – aderendo alla Settimana del cuore intende continuare il percorso di avvicinamento degli Ospedali al territorio e alle persone, offrendo momenti informativi e prestazioni gratuite.”

Sabato 13 febbraio, medici cardiologi e infermieri di Desenzano, Gavardo e Manerbio saranno a disposizione della cittadinanza secondo il seguente programma:

– a Desenzano presso il reparto di Cardiologia dalle ore 9.00 alle 13.00 sarà possibile rilevare pressione arteriosa e vari parametri ed effettuare un colloquio con i sanitari per la compilazione della Carta del Rischio dell’Istituto Superiore di Sanità, sarà inoltre presente un punto informativo dell’Associazione Cuore Amico del Garda;

– a Manerbio, la Cardiologia diretta dal Dr. Gianluigi Parola offrirà presso l’Ambulatorio di Policardiografia dalle ore 9.00 alle 12.30: rilevazione di pressione arteriosa e indice di massa corporea-BMI, esecuzione di elettrocardiogramma, colloquio con i sanitari e compilazione della Carta del Rischio dell’Istituto Superiore di Sanità;

– a Gavardo la Cardiologia diretta dal Dr. Gian Franco Pasini offrirà presso la sala riunioni del reparto dalle ore 9.00 alle 12.30: informazioni sulle patologie cardiovascolari, rilevazione di pressione arteriosa, indice di massa corporea-BMI, esecuzione di elettrocardiogramma e colloquio con i sanitari con compilazione della Carta del Rischio dell’Istituto Superiore di Sanità.

Le prestazioni sono offerte gratuitamente, l’accesso è libero senza appuntamento fino ad esaurimento dei posti disponibili.

 

Commenti

commenti