E' durato circa un mese. L'isolamento aereo di Brescia da Roma può considerarsi ufficialmente interrotto.

Al D’Annunzio rispuntano le ali

05/05/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Mario Pari

E’ dura­to cir­ca un mese. L’iso­la­men­to aereo di Bres­cia da Roma può con­sid­er­ar­si uffi­cial­mente inter­rot­to. Dal 7 mag­gio prossi­mo a Mon­tichiari tor­nano i col­lega­men­ti con la cap­i­tale. E non solo. AlpiEa­gles, com­pag­nia di bandiera del Nord-Est, con sede a Venezia, ne ha annun­ciati diver­si, con prospet­tive d’am­pli­a­men­to che sem­bra­no las­ciar intravvedere, ques­ta vol­ta davvero, un vero e pro­prio decol­lo del­l’. I nuovi voli saran­no gior­nalieri, con fre­quen­za da lunedì a ven­erdì per Napoli (parten­za alle 10,40 e rien­tro a Bres­cia alle 17,55), con ottime coin­ci­den­ze per Cata­nia e Paler­mo, e due volte al giorno per Roma Fiu­mi­ci­no. In quest’ul­ti­mo caso le parten­ze sono alle 7,15 e alle 18,30 con rien­tro alle 10,05 o alle 21,25. E’ pre­vis­to inoltre un col­lega­men­to per Olbia il saba­to e la domeni­ca, rot­ta già molto richi­es­ta. Com­pren­si­bile che la pre­sen­tazione di tali col­lega­men­ti abbia avu­to, a poco più di due anni dal­l’in­au­gu­razione del­l’aero­por­to, il sapore di una fes­ta. «Alla Cat­ul­lo — ha spie­ga­to il pres­i­dente Fer­nan­do San­son — inter­es­sa innanz­i­tut­to inve­stire a Mon­tichiari. E’ uno sca­lo che ci sta a cuore. Lo dimostra il fat­to che nonos­tante le promesse gov­er­na­tive sti­amo con­tin­uan­do a pagare di tas­ca nos­tra i vig­ili del fuo­co». San­son ha inoltre delin­eato le quat­tro diret­tri­ci des­ti­nate a pro­muo­vere lo svilup­po del­l’aero­por­to: «Innanz­i­tut­to i col­lega­men­ti con Roma, poi il set­tore “low cost”. A questi van­no aggiun­ti poi i char­ter e i car­go». Quest’ul­ti­mo, in una provin­cia e in un con­testo qual è quel­lo bres­ciano sem­bra des­ti­na­to a offrire chanche par­ti­co­lar­mente inter­es­san­ti: «Atten­di­amo che il min­is­tero del­la Dife­sa autor­izzi il pas­sag­gio all’u­so civile degli hangar. Ma tra dieci giorni pri­mi car­go atter­reran­no comunque a Mon­tichiari». Par­ti­co­lar­mente entu­si­as­ta è appar­so anche il pres­i­dente di AlpiEa­gles, Pao­lo Sini­gaglia, che ha anche rifer­i­to di «impor­tan­ti con­tat­ti con Basilea, in gra­do di portare Mon­tichiari a un ulte­ri­ore inser­i­men­to nei cir­cuiti europei». di