Appaltati ieri i lavori per un importo di 375mila euro. La consegna entro marzo. Silvio Lauro: «Massima attenzione per il rispetto dei tempi»

Al via il restauro della Croce Rossa

06/08/2005 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
se.za.

Ieri mat­ti­na, nel­la sede del cen­tro di Fra­ter­nità del­la , in viale Lan­di a Salò, sono sta­ti con­seg­nati i lavori per il restau­ro dell’intero immo­bile. La Regione, attra­ver­so l’Aler, ha ver­sato un con­trib­u­to di 300 mila euro e altri 75 mila sono sta­ti devo­lu­ti dal Col­le­gio dei costrut­tori di Bres­cia. Alla gara di appal­to era­no state invi­tate una quindic­i­na di imp­rese. Han­no rispos­to appe­na due e ha vin­to la Dpv sas di San Boni­fa­cio (Vr), gra­zie a un rib­as­so d’asta del 27 per­cento. L’impresa ha fir­ma­to il con­trat­to di 276mila euro, inclusi gli oneri di sicurez­za. Dovrà eseguire i lavori in 210 giorni, com­ple­tan­doli entro il prossi­mo 4 mar­zo. «Si trat­ta di due tranche — spie­ga il diret­tore Alfre­do Bertoli -. La pri­ma riguar­da l’edificio prin­ci­pale, a sud. Con­ti­amo di sis­temar­lo entro . Poi pren­der­e­mo in mano il fab­bri­ca­to a nord. Bisogn­erà togliere gli intonaci e ripristi­narli, pit­turare a base di sil­i­cati, ricu­cire tutte le fes­sur­azioni uti­liz­zan­do barre di acciaio». Alle riu­nione sono inter­venu­ti i diri­gen­ti del­la Regione (Sil­vio Lau­ro, Mario Gia­comel­li, lo stes­so Bertoli), il sin­da­co di Salò , il pres­i­dente del­la Comu­nità mon­tana Alto Gar­da Bruno Faus­ti­ni, il pres­i­dente del col­le­gio costrut­tori di Bres­cia Giu­liano Cam­pana, gli ammin­is­tra­tori del­la dit­ta Dpv. «E’ il pri­mo prog­et­to che abbi­amo approva­to — dice Lau­ro — e lo seguire­mo con par­ti­co­lare atten­zione. Stare­mo molto atten­ti al rispet­to dei tem­pi di ese­cuzione». Giu­liano Cam­pana aggiunge: «Abbi­amo dimostra­to la nos­tra sen­si­bil­ità, dan­do una mano a liv­el­lo finanziario». Sod­dis­fat­to anche il sin­da­co di Salò: «Mi com­piac­cio» al quale gli fa eco Faus­ti­ni: «Ringrazio tut­ti quan­ti han­no pre­so a cuore la soluzione del prob­le­ma». La diret­trice del cen­tro, suor Vin­cen­za Assun­ta Cor­ti, con occhi…benedicenti, ha ricorda­to che il palaz­zo può ospitare 36 bam­bi­ni, in dif­fi­cile con­dizione famil­iare. Adesso ne accoglie 27, di età com­pre­sa tra i 3 mesi e i 16 anni, sis­temati alla meno peggio.

Parole chiave: