Prende il via, domani, venerdì 25 maggio, a Polpenazze del Garda la 63esima edizione della Fiera del Vino di Polpenazze: quattro giorni completamente dedicati alle eccellenze enoiche ed ai sapori del territorio con uno spazio dedicato al biologico.

Al via la 63esima edizione della Fiera del vino di Polpenazze (Bs)

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

Tut­to è pron­to per l’appuntamento con la più popo­lare delle man­i­fes­tazioni enogas­tro­nomiche garde­sane: domani, ven­erdì 25 mag­gio, prende infat­ti il via la 63esima edi­zione del­la Fiera del Valtè­ne­si-Gar­da Clas­si­co Doc di Polpe­nazze del Gar­da (Bs).   In pro­gram­ma fino a lunedì 28 mag­gio, la Fiera si ripresen­ta in sce­na anche quest’anno all’insegna delle novità: la pri­ma e più impor­tante è lega­ta alla recente entra­ta in vig­ore del­la doc Valtè­ne­si, che la man­i­fes­tazione ha recepi­to nel­la pro­pria denom­i­nazione accoglien­do tra l’altro i pri­mi Valtè­ne­si anche nel con­cor­so eno­logi­co uffi­ciale. La com­pe­tizione vedrà sfi­dar­si una ses­san­ti­na di etichette del ter­ri­to­rio nel­la con­quista del­la qual­i­fi­ca di Vino Eccel­lente: la con­seg­na dei pre­mi avver­rà come sem­pre nel cor­so del­la tradizionale cer­i­mo­nia inau­gu­rale in pro­gram­ma domeni­ca 27 alle 11.15. Novità anche per i vis­i­ta­tori, che potran­no degustare i vini delle 16 aziende pre­sen­ti in fiera pre­vio acquis­to di sac­ca e bic­chiere (5 euro):  ogni degus­tazione a scelta costerà 1 euro cor­rispos­to diret­ta­mente allo stand. Non mancherà la Piazzetta del Bio­logi­co, spazio ormai con­sol­ida­to ded­i­ca­to ai numerosi pro­dut­tori di un com­par­to dove il 25% del vigne­to iscrit­to all’albo è già bio. Alla Corte degli Assag­gi i vini del­la Fiera saran­no offer­ti in degus­tazioni gui­date e com­para­te abbinate ai migliori for­mag­gi del ter­ri­to­rio come Stracchi­no, Tombea e Bagoss. Nel pro­gram­ma anche un’esposizione dei migliori extravergi­ni Gar­da Dop, men­tre il con­cor­so ded­i­ca­to al miglior salame del­la Valtè­ne­si diven­ta itin­er­ante e viene cel­e­bra­to da quest’anno nelle can­tine del ter­ri­to­rio. Nel­la piaz­za cen­trale si servirà infine, per l’intera dura­ta del­la man­i­fes­tazione, il tradizionale ed imman­ca­bile spiedo garde­sano. Numerosi gli appun­ta­men­ti folk­loris­ti­ci, cul­tur­ali e di spet­ta­co­lo che com­ple­tano il cartel­lone del­la man­i­fes­tazione.

Parole chiave: -