Previste migliaia di visitatori per la undicesima edizione

Al via la Festa dei fiori a Castellaro

Di Luca Delpozzo
Castellaro Lagusello

Pro­mossa dal­la Asso­ci­azione Cul­tur­ale Ami­ci di Castel­laro, con il patrocinio del­la , del­la provin­cia di Man­to­va e di altri Enti pub­bli­ci, la Fes­ta dei fiori, giun­ta alla 11ª edi­zione, richi­amerà nel bor­go di Castel­laro Lagusel­lo decine di migli­a­ia di vis­i­ta­tori. L’o­rig­i­nal­ità del­la fes­ta con­siste non soltan­to nelle ban­car­elle dis­sem­i­nate all’in­ter­no del cen­tro stori­co che pre­sen­tano ogget­ti che han­no relazione con il fiore, dai quadri alle ceramiche, e nelle mostre ded­i­cate all’am­bi­ente ma soprat­tut­to nel­l’arredo del paese, prog­et­ta­to quest’an­no da Mar­co Bernardel­li e real­iz­za­to con la col­lab­o­razione del­l’azien­da agri­co­la Hob­byverde di Carpenedo­lo (Bs), dei vivai Bertagna di Cam­pag­no­lo (Mn) e del­l’azien­da agri­co­la Bernardel­li di Castel­belforte (Mn), per val­oriz­zare ogni ango­lo. Giovedì 25 aprile, alle 9.30 aper­tu­ra del­la Fes­ta ed inau­gu­razione in corte Uccel­lan­da del­la mostra fotografi­ca di Cesare Salan­di­ni ‘Mosaico di natu­ra, flo­ra e fau­na delle ‘. Alle 9.45 nel­la sala Tiberio sem­pre di corte Uccel­lan­da, tavola roton­da su ‘Col­li moreni­ci da gustare’, coor­di­na­ta da Ren­zo Dal­l’Ara. Si par­lerà dei val­ori del ter­ri­to­rio e di ciò che questo può offrire anche sul ver­sante enogas­tro­nom­i­co. Sem­pre il 25 aprile, in piaz­za gen­erale Orlan­di, mer­ca­to dei prodot­ti bio­logi­ci orga­niz­za­to con la col­lab­o­razione del­la Lega Ambi­ente di Mon­zam­bano e del­la Asso­ci­azione .In tut­ti i pomerig­gi di Fes­ta, in Corte Uccel­lan­da, il grup­po musi­cale La Rossig­nol ter­rà il con­cer­to spet­ta­co­lo ‘Ben ven­ga mag­gio’, arie e danze rinasci­men­tali. Domeni­co Baro­nio, Clau­dio Demiche­li, Mat­teo Pagliari e Rober­to Quintarel­li, vesti­ti con cos­tu­mi rinasci­men­tali ed usan­do curio­sis­si­mi stru­men­ti d’e­poca, attra­ver­so l’u­so di un reper­to­rio di musiche orig­i­nali, creer­an­no le atmos­fere tipiche delle antiche feste cor­ti­giane e popo­lari, coin­vol­gen­do anche gli spet­ta­tori pre­sen­ti in facili e diver­ten­ti danze sociali. Saba­to 27 aprile, alle 16, in corte Uccel­lan­da, l’arche­ol­o­go Alber­to Crosato par­lerà di ‘Emer­gen­ze arche­o­logiche nel Bas­so Gar­da’. Mer­coledì 1º mag­gio, alle 9.30, la nat­u­ral­ista cavri­anese Lau­ra Dar­ra con la col­lab­o­razione del Giros (Grup­po Ital­iano Ricer­ca Orchidee Spon­ta­nee) Mon­te­bal­do pre­sen­terà «Le orchidee spon­ta­nee delle colline moreniche del Garda».