Madrine della giornata inaugurale, in programma per domenica prossima, saranno Elenoire Casalegno e Susanna Messaggio. Degustazioni e tavole rotonde per conoscere il meglio della gastronomia

«Aliment», dove il gusto trionfa

09/01/2005 in Attualità
Di Luca Delpozzo
Francesco di Chiara

A nche quest’an­no la Provin­cia di Bres­cia sarà pre­sente alla grande nei padiglioni di «Ali­ment & Attrez­za­ture», la man­i­fes­tazione fieris­ti­ca annuale del­l’a­groal­i­menta­re orga­niz­za­ta dal­la Staff Ser­vice pres­so il . I padiglioni rimar­ran­no aper­ti dal 16 al 19 gen­naio e nel­lo spazio gesti­to dal­la Provin­cia è sta­to allesti­to quest’an­no un vero e pro­prio quartiere denom­i­na­to «Bres­cia Offic­i­na del gust», dove pren­der­an­no vita numerosi even­ti aper­ti al pub­bli­co, un aut­en­ti­co salot­to dove, con l’ausilio dei pro­fes­sion­isti del­l’Ac­cad­e­mia Bres­ciana Arti e Mestieri del­la Buona Tavola e del­l’Ente Vini Bres­ciani si altern­er­an­no incon­tri con gli autori, degus­tazioni di , dimostrazioni enogas­tro­nomiche, lezioni sulle prin­ci­pali materie prime. Tra i pro­fes­sion­isti impeg­nati anche Iginio Mas­sari, fonda­tore del­l’Ampi, Accad­e­mia Maestri Pas­tic­ceri Ital­iani, l’as­so­ci­azione che rac­coglie i più impor­tan­ti e qual­i­fi­cati oper­a­tori del set­tore. Sono pre­visti altri even­ti come l’«Ateneo del Gus­to», nel cui ambito si real­izzer­an­no un con­fron­to tra pro­dut­tori di grappe, con­cor­si di cuci­na e sem­i­nari di scenografia per imbandire e dec­o­rare le tav­ole nelle gran­di occa­sioni. A mar­gine del­la Fiera si ter­ran­no invece le inizia­tive «Le officine del Gus­to» e «La Corte degli Assag­gi». I vis­i­ta­tori avran­no solo l’im­baraz­zo del­la scelta, iscriven­dosi alle degus­tazioni dei tan­ti prodot­ti tipi­ci. Il tut­to si aprirà domeni­ca prossi­ma 16 gen­naio, con ospi­ti d’onore quali Edoar­do Raspel­li (con­dut­tore di «Melaverde») e due tes­ti­mo­ni­al di sicuro richi­amo: Elenoire Casaleg­no (già con­dut­trice di «Fes­ti­val­bar», «Scherzi a parte», «Press­ing» ed attual­mente con­dut­trice di «Super») e Susan­na Mes­sag­gio (già con­dut­trice di Por­to­bel­lo, Azzur­ro, Fes­ti­val­bar, Telemike, Pop Corn, Saba­to Al Cir­co, Melaverde e molti altri). Taglierà il nas­tro la sig­no­ra Olivia Bal­dazzi, figlia del­l’ideatore del­la man­i­fes­tazione «Ali­ment», per­son­ag­gio di spic­co dell’ambiente purtrop­po recen­te­mente scom­par­so. In tale gior­na­ta sarà pos­si­bile coin­vol­gere il pub­bli­co in sem­i­nari e lab­o­ra­tori che vedran­no la pre­sen­za dei volti noti del panora­ma agroal­i­menta­re, gior­nal­isti, crit­i­ci di set­tore e per­son­ag­gi tele­vi­sivi. La Provin­cia di Bres­cia attra­ver­so ques­ta rasseg­na intende pro­muo­vere «la ricer­ca del­l’ar­mo­nia tra il ter­ri­to­rio bres­ciano e l’uo­mo che lo vive e lo lavo­ra» ed ha nec­es­sari­a­mente sug­gel­la­to un’u­nità di inten­ti fra i diver­si asses­so­rati, (Cul­tura, Asset­to Ter­ri­to­ri­ale, Parchi e Val­u­tazione impat­to ambi­en­tale, Agri­coltura, Ali­men­tazione e Agri­t­ur­is­mo, Tur­is­mo, Cac­cia, Pesca e Sport, Pub­bli­ca Istruzione, For­mazione Pro­fes­sion­ale ed Edilizia sco­las­ti­ca, Attiv­ità Pro­dut­tive , Inno­vazione, Gio­vani, , Relazioni con il pub­bli­co, Pat­ri­mo­nio), nel­la prospet­ti­va di «fare sis­tema tra ter­ra, ter­ri­to­rio e tradizione». La strut­tura del prog­et­to «Bres­cia Offic­i­na del Gus­to » prevede varie modal­ità di pro­poste per il rag­giung­i­men­to di un’in­te­gra­ta val­oriz­zazione dei luoghi, delle arti, delle conoscen­ze, del­la cul­tura nei com­par­ti del­l’in­tera fil­iera pro­dut­ti­va. Saran­no coin­volti anche gli stu­den­ti degli isti­tu­ti pro­fes­sion­ali in sem­i­nari, degus­tazioni ed espe­rien­ze di con­fron­to con pro­dut­tori, chef e ris­tora­tori. La rasseg­na del­la Provin­cia chi­ud­erà mer­coledì 19 alle 17 con «Arie d’opera e da Cam­era», dal tito­lo «Lib­i­amo, lib­i­amo ne’ lieti cali­ci», con i soprani Mon­i­ca Boz­zo e Pao­la Lopopo­lo, il baritono Loren­zo Batta­gion, al pianoforte Lui­gi Zanar­di e la pre­sen­tazione del pro­fes­sor Michele Nocera. In esclu­si­va, per l’oc­ca­sione saran­no esposti alcu­ni abiti e gioiel­li di sce­na appartenu­ti alla cele­bre Maria Callas.