Bilancio positivo per i 4 giorni della manifestazione organizzata da Staff Service al Centro fiera di Montichiari. Rispetto all’anno scorso la crescita è stata del 15 per cento: un successo pieno

«Aliment» oltre quota 40 mila visitatori

17/01/2002 in Manifestazioni
Di Luca Delpozzo
Montichiari

Si è con­clusa ieri sera al Cen­tro Fiera del Gar­da di Mon­tichiari dopo 4 intense gior­nate, una stra­or­di­nar­ia edi­zione di «Ali­ment & Attrez­za­ture», prob­a­bil­mente l’even­to agroal­i­menta­re che più di ogni altro a liv­el­lo nazionale ha avu­to suc­ces­so, di pub­bli­co e di crit­i­ca, ad un anno di dis­tan­za dal­l’inizio del­la crisi da «muc­ca paz­za». ” «Abbi­amo super­a­to le 40 mila pre­sen­ze — ha comu­ni­ca­to Rober­to Baruc­co, addet­to stam­pa di Staff Ser­vice, orga­niz­za­trice del­la man­i­fes­tazione — ciò sig­nifi­ca 10.000 vis­i­ta­tori al giorno, con un aumen­to del 15% rispet­to all’an­no scor­so. Si trat­ta davvero del­l’an­no del­la svol­ta per ques­ta rasseg­na agroal­i­menta­re ormai giu­di­ca­ta un fiore all’oc­chiel­lo da Provin­cia e Regione, ma anche dal min­is­tero del­l’A­gri­coltura». Dove­va infat­ti essere pre­sente all’in­au­gu­razione domeni­ca scor­sa il min­istro delle Politiche Agri­cole Gio­van­ni Ale­man­no ma improvvisi impeg­ni isti­tuzion­ali lo ave­vano trat­tenu­to a Roma. Non ha però man­ca­to di far avere il suo mes­sag­gio di incor­ag­gia­men­to e con­grat­u­lazioni agli orga­niz­za­tori di «Ali­ment & Attrez­za­ture», nel quale ha sot­to­lin­eato come «è impor­tante iden­ti­fi­care nuovi stru­men­ti per dare il seg­no di un cam­bi­a­men­to, di una reale evoluzione set­to­ri­ale» lodan­do il sis­tema ital­iano e bres­ciano che «è per­me­ato di qual­ità agro-ali­menta­re e che ormai ha assun­to un ruo­lo sim­bol­i­co nel­la rap­p­re­sen­tazione del nos­tro Paese nel mon­do». Nat­u­ral­mente sod­dis­fat­to ed orgoglioso degli otti­mi risul­tati di ques­ta man­i­fes­tazione è Car­lo Miot­to, il pres­i­dente del­la seg­rete­ria orga­niz­za­ti­va di Staff Ser­vice, che con­sid­era come l’even­to di questi giorni «sta riv­e­landosi un col­lante ide­ale per la bres­cian­ità, con in sé i pre­sup­posti per guardare con atten­zione al futuro ed all’Eu­ropa». «Ringrazio tut­ti per questo suc­ces­so — dice anco­ra Miot­to — asses­so­rati, isti­tuzioni ed asso­ci­azioni indus­tri­ali, come pure i 250 espos­i­tori espos­i­tori, il Cen­tro Fiera ed il centi­naio di per­sone che qui han­no lavo­ra­to sot­to la gui­da di Ansano Bal­dazzi e di Wal­ter Miot­to. Ringrazio le del­egazioni straniere che ci han­no pre­mi­a­to con la loro pre­sen­za. Ringrazio chi ha col­lab­o­ra­to per la rius­ci­ta delle oper­azioni uman­i­tarie per la lot­ta alla leucemia e per l’Africa che in Ali­ment han­no trova­to un buon mez­zo di comu­ni­cazione». La Provin­cia di Bres­cia ha parte­ci­pa­to in grande stile con un intero padiglione nel quale era­no rap­p­re­sen­tate tutte le aree pro­dut­tive ed i grup­pi conso­cia­tivi più impor­tan­ti del bres­ciano. Una scommes­sa dunque vin­ta «per un com­par­to in cresci­ta — come lo ha defin­to l’asses­sore provin­ciale per l’a­gri­coltura Gian­pao­lo Man­tel­li, esat­ta­mente un’an­no dopo la scop­er­ta a Bres­cia del 1° caso di Bse in Italia.