Domani 8 marzo il Comune di Puegnago ha organizzato la Festa della donna e la cerimonia di consegna delle borse di studio

Alla Festa della donna c’è spazio per le borse di studio

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
s.z.

Domani 8 mar­zo il Comune di Pueg­na­go ha orga­niz­za­to la Fes­ta del­la don­na e la cer­i­mo­nia di con­seg­na delle . Alle ore 17, nel salone con­sil­iare, Anna Maria Gan­dolfi, pres­i­dente del­la com­mis­sione del­la Cam­era di com­mer­cio per l’im­pren­di­to­ria fem­minile, ter­rà una relazione sul ruo­lo del­la don­na nel lavoro e nel­la famiglia. L’inizia­ti­va è del­l’asses­sore alla Cul­tura, Michele Carafa, col sup­por­to del pres­i­dente del­la Com­mis­sione, Tiberio Prati. L’o­bi­et­ti­vo è di porre l’ac­cen­to sui vari ruoli del­la figu­ra fem­minile nel­la soci­età. Al ter­mine ver­ran­no con­seg­nate le borse di stu­dio ai ragazzi meritevoli, che han­no super­a­to il prece­dente anno sco­las­ti­co con una media supe­ri­ore a sette e mez­zo. Sono ben 24. I loro nomi: Clau­dio Bus­sei (3ª media, ora al «Pas­tori»), Gem­ma Leali, Mara Bor­tolot­ti (adesso in 1ª sci­en­tifi­co), Glo­ria Veni­ni, Ste­fa­nia Rag­gi, Andrea Lom­bar­di, Christi­na Peliz­zari, Clau­dia Frat­taruo­lo, Ines Leali (fre­quen­tano il Liceo «Fer­mi» di Salò), Nives Avanzi­ni, Bar­bara Bolet­ti, Ste­fa­nia Belli­ni e Ivana Avanzi­ni del­l’Itcg «Bat­tisti», Clau­dio Bor­tolot­ti del Ipsc «Sraf­fa» di Bres­cia, Ver­e­na Fol­li del «Gol­gi» di Bres­cia, ind­i­riz­zo chim­i­co-bio­logi­co, Michele Cresci­ni e Car­lo Ridon, entram­bi del «Cere­b­otani» di Lona­to, il pri­mo stu­dente di Infor­mat­i­ca, il sec­on­do di Elet­tron­i­ca e tele­co­mu­ni­cazioni, Ilar­ia Gua­iana del­l’Al­berghiero «De’ Medici» di Gar­done, Iva Lale­vic del «Bagat­ta» di Desen­zano, Mara Vez­zo­la e Annal­isa Bono­mi del­l’Is­ti­tu­to d’arte di Gargnano, Vera Bri­ar­a­va, Ste­fano Vez­zo­la e Clau­dia Zanel­li, diplo­mati lo scor­so luglio e ora iscrit­ti all’. Alla cer­i­mo­nia inter­ver­ran­no Car­oli­na Almi­ci Bologna, pre­side del «Bat­tisti» di Salò e Rober­to Gas­pari­ni del «Fer­mi».

Parole chiave: -