Numerose le iniziative organizzate dalle Pro Loco di Lonato, Manerba, Padenghe e Soiano. Previste visite guidate ai centri storici e itinerari enogastronomici

Alla scoperta delle bellezze del lago

Di Luca Delpozzo
Lago di Garda

La val­oriz­zazione del ter­ri­to­rio, dei suoi prodot­ti e del­la sua ric­chez­za stor­i­ca e cul­tur­ale: è l’obbiettivo di tutte le inizia­tive estive pro­mosse dalle Pro­lo­co di alcu­ni pae­si del Gar­da. In questi ulti­mi anni gli oper­a­tori del set­tore stan­no con­cen­tran­do i loro sforzi nel­la pro­mozione di una for­ma di tur­is­mo che sia diver­sa da quel­lo tradizionale, bal­n­eare e sporti­vo, con­sol­ida­to da anni di espe­rien­za e di gradi­men­to degli uten­ti, nel ten­ta­ti­vo di offrire servizi e strut­ture in gra­do di val­oriz­zare tutte le risorse che il lago sa offrire. Il Gar­da e tut­to il suo ter­ri­to­rio diven­tano meta di gite, escur­sioni a carat­tere cul­tur­ale e stori­co, e di itin­er­ari enogas­tro­nomi­ci. Ecco alcune inizia­tive. Il Comune di Lona­to, mette a dis­po­sizione un pull­man per una visi­ta gui­da­ta che riper­corre la sto­ria del paese attra­ver­so i suoi mon­u­men­ti più sig­ni­fica­tivi. Per la cifra di 40 euro, infat­ti, si pos­sono vis­itare la , la Roc­ca, costru­i­ta su uno dei rilievi dell’anfiteatro moreni­co, le for­naci di epoca romana, la basil­i­ca minore di San Gio­van­ni Bat­tista, il palaz­zo comu­nale e la torre civi­ca, tes­ti­moni di un pas­sato che abbrac­cia diverse epoche storiche. Com­pre­sa nel­la spe­sa, è pre­vista una sos­ta alla can­ti­na Spia d’Italia per una degus­tazione di . Per infor­mazioni si può chia­mare lo 030 91392221. Per tut­ti i sabati di agos­to, la Pro­Lo­co di Soiano apre le porte del suo castel­lo per vis­ite gra­tu­ite indi­vid­u­ali o gui­date in ital­iano e tedesco. La fortez­za medievale sarà a dis­po­sizione del pub­bli­co, che ne potrà vis­itare le mura impo­nen­ti e l’ampia corte inter­na. Gli orari: dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 18 a mez­zan­otte, in con­comi­tan­za con le man­i­fes­tazioni di musi­ca, dan­za e teatro in cartel­lone. Per infor­mazioni, 335 6116353. La Pro­lo­co di Maner­ba, in col­lab­o­razione con il cen­tro nat­u­ral­is­ti­co «La Roc­ca», ha inser­i­to all’interno del suo pro­gram­ma di man­i­fes­tazioni estive, due date che per­me­t­ter­an­no di conoscere l’imponente promon­to­rio roc­cioso. Domeni­ca 11 la visi­ta si con­cen­tr­erà sull’aspetto stori­co del sito, che ospi­ta i resti di una delle più impor­tan­ti tes­ti­mo­ni­anze di edi­fi­cazioni difen­sive medievali del ter­ri­to­rio bres­ciano: nonos­tante sia ridot­ta a rud­ere, las­cia anco­ra per­fet­ta­mente intravedere la strut­tura architet­ton­i­ca del castel­lo. Per saba­to 24 è pre­vista un’escursione di cir­ca due ore lun­go i sen­tieri del par­co nat­u­rale che, gra­zie al cli­ma favorev­ole, offre 90 ettari di grande ric­chez­za di flo­ra e fau­na. Dal 14 al 22 di set­tem­bre, inoltre, la Roc­ca ospiterà una serie di opere di cinque artisti europei. La man­i­fes­tazione si inti­to­la «Arte­sign». Per infor­mazioni si può chia­mare il cen­tro nat­u­ral­is­ti­co «La Roc­ca» ( 030 9900547) o la Pro­lo­co di Maner­ba (0365 551121). La Pro­lo­co di Padenghe ha orga­niz­za­to un itin­er­ario artis­ti­co-cul­tur­ale ed enogas­tro­nom­i­co. L’inizia­ti­va, che si ripeterà ogni saba­to mat­ti­na fino al 14 set­tem­bre, prevede una visi­ta gui­da­ta ai più impor­tan­ti mon­u­men­ti del paese, tra cui la chiesa par­roc­chiale di , la chiesa roman­i­ca di Sant’Emiliano e il castel­lo medievale. La gior­na­ta si con­clude poi con una sos­ta nelle aziende agri­cole «Pratel­lo» e «Zuliani», pro­dut­tri­ci di vini, «Gus­to Supre­mo Calvi­no» (for­mag­gi e prodot­ti biologici).Il castel­lo ospiterà spet­ta­coli teatrali e con­cer­ti musi­cali. Per infor­mazioni, il numero del­la Pro­lo­co Padenghe è lo 030 9908889.