Positiva la stagione turistica della Navigarda

Allarme livelli rientrati

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo

Allarme rien­tra­to, almeno per il momen­to, sul­lo sta­to dei liv­el­li delle acque del lago di Gar­da. Un allarme lan­ci­a­to nei giorni scor­si soprat­tut­to dal­la che vede­va a ris­chio l’at­trac­co in alcu­ni por­ti servi­ti dai mezzi di lin­ea, in par­ti­co­lare con gli alis­cafi. Ora la situ­azione sem­bra leg­ger­mente rien­tra­ta vis­to che i liv­el­li delle acque, tenu­ti costan­te­mente sot­to con­trol­lo dagli uomi­ni del Mag­is­tra­to alle acque di Verona, han­no rag­giun­to quo­ta 67 cen­timetri sopra lo zero idro­met­ri­co di Peschiera. Alcune set­ti­mane orsono il lim­ite mini­no, soglia del­la pre­oc­cu­pazione, era giun­to a 56 cm, met­ten­do in crisi gli attrac­chi di Sirmione, Peschiera, e Lazise. Nel frat­tem­po la stes­sa lan­cia mes­sag­gi di grande sod­dis­fazione per l’an­da­men­to sta­gionale del trasporto passeg­geri che potrebbe, se non pareg­gia­re, addirit­tura super­are la soglia dei due mil­ioni di trasportati, soglia già toc­ca­ta lo scor­so anno.

Parole chiave:

Commenti

commenti