A Manerba mette radici il giardino didattico

Alle scuole medie

25/11/2000 in Avvenimenti
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Claudio Andrizzi

I ragazzi delle medie di Maner­ba si trasfor­mano in pic­coli botani­ci e sog­nano di alle­stire un gia­rdi­no mediter­ra­neo nel cor­tile del­la scuo­la. Un prog­et­to impeg­na­ti­vo, che pren­derà il via pro­prio ques­ta mat­ti­na con la Fes­ta dell’albero, man­i­fes­tazione aper­ta a tut­ti durante la quale sarà pre­sen­ta­ta l’iniziativa: tre aiuole, che diven­ter­an­no pro­pri­età dell’istituzione sco­las­ti­ca, ovvero di tut­ti gli alun­ni che in futuro fre­quenter­an­no la scuo­la manerbese. Scuo­la che in questo tipo d’iniziative si è già dis­tin­ta l’anno scor­so, coin­vol­gen­do i ragazzi nel­la real­iz­zazione di un doc­u­men­tatis­si­mo libro sul­la recen­te­mente stam­pa­to dall’amministrazione comu­nale. Il prog­et­to, che vede coin­volti cinque inseg­nan­ti e tre clas­si a tem­po pro­l­un­ga­to sulle sei pre­sen­ti a Maner­ba, nasce sul­la scia di quan­to caldeg­gia­to recen­te­mente dal pres­i­dente Ciampi in mate­ria di inseg­na­men­to “ambi­en­tale”. I ragazzi, che dedicher­an­no al prog­et­to due ore alla set­ti­mana, studier­an­no non solo la sto­ria del gia­rdi­no in Europa con tutte le sue impli­cazioni let­ter­arie, ma si doc­u­menter­an­no anche sulle specie veg­e­tali autoc­tone, con l’obiettivo finale di con­cepire un area botan­i­ca in sin­to­nia con l’ambiente cir­costante. Da questo pun­to di vista, la scuo­la spera di ottenere un con­trib­u­to di col­lab­o­razione anche da parte dell’attivissimo com­par­to floro­vi­vais­ti­co locale, che potrà essere di grande aiu­to nel­la scelta delle piante e dei fiori da piantare così come negli even­tu­ali con­sigli. Non mancher­an­no impli­cazioni architet­toniche, con­sid­er­a­to che i ragazzi sono sta­ti invi­tati a con­cepire strut­ture di abbel­li­men­to in leg­no ed in fer­ro. Clau­dio Andrizzi

Parole chiave:

Commenti

commenti