Studenti dell’istituto Caterina de’ Medici di Desenzano

Allievi dell’Alberghiero vincono gara di gourmet

Di Luca Delpozzo
m.to.

Un pri­mo e un ter­zo pos­to, rispet­ti­va­mente nel­la sezione ris­er­va­ta ai sapori mediter­ranei ed alla pas­tic­ce­ria, sono sta­ti con­quis­ta­ti alla Mostra Inter­nazionale dell’Alimentazione di Rim­i­ni da tre stu­den­ti del­la terza classe D dell’istituto alberghiero di Desen­zano. Un suc­ces­so oltre ogni pre­vi­sione che ha por­ta­to l’entusiasmo alle stelle al «Cate­ri­na de’ Medici», di cui respon­s­abile è il pro­fes­sor Val­ter Mesar e diri­gente sco­las­ti­co il pro­fes­sor Clau­dio Maz­za­cani. Simone Pader­no si è aggiu­di­ca­to il pri­mo pos­to al 5° con­cor­so inter­nazionale di cuci­na ris­er­va­to agli isti­tu­ti alberghieri, denom­i­na­to «Piat­to verde». Il tema del con­cor­so era «Sapori medit­er­anei: pesce azzur­ro ed erbe aro­matiche». Il ragaz­zo ha sbaraglia­to il cam­po con un «saltim­boc­ca di sgom­bro» alla salvia su purea di ceci e pomodori can­di­ti, con riduzione di ace­to alla sher­ry e beignet ai cap­peri, finen­do pri­mo davan­ti a ven­ti rap­p­re­sen­tan­ti di altret­tante scuole ital­iane e straniere; ad iscriver­si era­no state cinquan­ta del­egazioni. Sem­pre Pader­no con Davide Alber­ti e Luca Gat­ti del­la terza D Cuci­na han­no poi parte­ci­pa­to al con­cor­so di pas­tic­ce­ria del­la 18esima edi­zione di «Ali­ment & Attrez­za­ture» svoltasi a Mon­tichiari, arrivan­do al ter­zo pos­to. Il tema del con­cor­so prevede­va la creazione di due torte a fan­ta­sia, abbinate ad una «piece» di pre­sen­tazione lega­ta alla sim­bolo­gia pasquale. I dol­ci preparati dai ragazzi del «Cate­ri­na de’ Medici» era­no com­posti da due tipi di cre­ma bavarese (una alla noc­ci­o­la ed una al pis­tac­chio), con pan di spagna al cioc­co­la­to e ricop­erte con glas­sa sem­pre al cioc­co­la­to. Infine la «piece»: un coniglio di cioc­co­la­to è sta­to assem­bla­to con uova di Pasqua di diver­sa grandez­za. Simone Pader­no, risul­ta­to pri­mo nel con­cor­so «piat­to verde», si è aggiu­di­ca­to anche una bor­sa di 500 euro, la pos­si­bil­ià di parte­ci­pare gra­tuita­mente ad un cor­so di Castal­i­men­ti di Bres­cia e due per­not­ta­men­ti in un agri­t­ur­is­mo del cir­cuito «I caso­lari delle Erbe» nel­la zona di Faen­za, in Romagna. All’istituto desen­zanese invece è sta­ta con­seg­na­ta una coppa.