Si divide fra tre province il podio del “talent show” lonatese di Noi Musica

Alma vince la prima edizione e Noi Talent riempie il Teatro Italia di Lonato del Garda

13/04/2015 in Attualità
Parole chiave:
Di Redazione

Ser­a­ta tut­ta ded­i­ca­ta ai gio­vani tal­en­ti, ieri – saba­to 11 aprile – al Teatro Italia di Lona­to del Gar­da, per l’occasione affol­la­to di gio­vani. In gara, oltre trenta can­tan­ti dai 14 ai 25 anni parte­ci­pan­ti alla pri­ma edi­zione di “Noi Tal­ent”, il tal­ent-show garde­sano orga­niz­za­to da Prog­et­to e Radio in col­lab­o­razione con il Cen­tro di pas­torale gio­vanile Lago di Gar­da Bres­ciano (JLB). Lo spet­ta­co­lo è inizia­to con il bat­ter­ista bedi­z­zolese Eti­enne Per­ot­ti e la sua “Laila”, lo stru­men­to che a soli 9 anni lo vede pro­tag­o­nista di un rit­mo travol­gente, tan­ta grin­ta e già cinque anni di stu­dio alle spalle, varie esi­bizioni e reg­is­trazioni professionali.

La pri­ma edi­zione di Noi Tal­ent 2015 è sta­ta con­quis­ta­ta da un manipo­lo di gio­vani donne dalle voci promet­ten­ti e prove­ni­en­ti da tre diverse province. Alma Schnei­der, ven­tunenne desen­zanese, è sali­ta sul gradi­no più alto del podio con la sua ver­sione di “Mad World” (di Gary Jules) accom­pa­g­na­ta alla chi­tar­ra da Elia Bac­cinel­li. Sec­on­do pos­to per la veronese Matilde Scarsi­ni – 15 anni, di Castel­n­uo­vo del Gar­da – con “Mam­ma knows best e ter­zo pos­to per Ani­ta Nodari – 21 anni, di Cas­tiglione delle Stiviere – con il bra­no “Il rime­dio, la vita e la cura” scrit­to da Daniele Magro per Chiara Galiazzo.

Il pre­mio del­la crit­i­ca, infine, è sta­to asseg­na­to dal­la giuria alla veronese Lisa Mod­e­na, quat­tordi­cenne di Bovolone, che per la ser­a­ta ha scel­to “Not­turno” di Mia Martini.

«Alto il liv­el­lo del­la gara – ha com­men­ta­to la giuria – e tan­ti i tal­en­ti ascoltati nel cor­so del­la ser­a­ta. Come da rego­la­men­to, il con­cor­so si chi­ude con la procla­mazione dei vinci­tori, ma l’importante è non dimen­ti­care mai che ogni gara è un’esperienza e un’occasione per met­ter­si in gio­co e cred­er­ci anco­ra di più, con­tin­uan­do a stu­di­are per far fruttare il pro­prio talento».

La giuria era com­pos­ta come sem­pre da esper­ti di can­to e musi­ca, cap­i­ta­nati dal criti­co musi­cale Michele Nocera e dal diret­tore del­la Ban­da cit­tad­i­na di Lona­to Car­lo Righet­ti. Per le cat­e­gorie bal­lo e intrat­ten­i­men­to (fuori gara per insuf­fi­ciente numero di iscrit­ti), si sono esi­biti in qual­ità di ospi­ti due gio­vanis­si­mi bal­leri­ni verone­si, Vito Andrea Feli­ci (14 anni) e Lui­gi Imper­a­trice (12 anni) nel­la core­ografia da loro idea­ta “Mix Style” e il “Duo Stram­pax”, com­pos­to dai lonate­si Daniel Lori­ni e Simone Bor­di­ga, lib­era­mente ispi­rati agli sketch sul­la panchi­na di “Ale e Franz”.

L’evento, patro­ci­na­to dal Comune di Lona­to, è sta­to trasmes­so in diret­ta su Radio Noi Musi­ca (www.noimusica.org), dove sarà repli­ca­to ques­ta sera dalle ore 21.

Ora, la pri­mav­era di Noi Musi­ca con­tin­ua! Altra inizia­ti­va in parten­za è la terza edi­zione del cor­so “Noi Dee­jay”, per i pati­ti del­la con­solle. Sono anco­ra aperte le iscrizioni e il pri­mo incon­tro è fis­sato per questo giovedì 16 aprile alle 21, pres­so la sede di Radio Noi Musi­ca a Lona­to del Gar­da. Per otto ser­ate i ragazzi che vor­ran­no impara­re l’arte del “disc jock­ey” potran­no seguire il cor­so tenu­to da esper­ti del set­tore e dj anche da RadioS­tu­dioPiù, dalle 21 alle 22.30, e poi esi­bir­si in un even­to con­clu­si­vo in diret­ta su Radio Noi Musica.

 

Parole chiave: