Alta Velocita BS-VR: Assessore De Berti a cerimonia avvio lavori galleria di Lonato del Garda

Di Redazione

L’assessore alle infra­strut­ture e ai trasporti del­la Regione del Vene­to, , ha parte­ci­pa­to oggi alla cer­i­mo­nia di avvio dei lavori di real­iz­zazione del­la gal­le­ria di Lona­to del Gar­da (BS), opera tra le più impor­tan­ti del cantiere dell’ del­la trat­ta Bres­cia Est – Verona.

All’appuntamento era­no pre­sen­ti anche il Min­istro delle infra­strut­ture e dei trasporti Pao­la De Miche­li, l’assessore del­la , Clau­dia Terzi, i sin­daci dei Comu­ni attra­ver­sa­ti dal­la lin­ea AV/AC Bres­cia Est – Verona, i ver­ti­ci del Con­sorzio Cepav Due (Gen­er­al Con­tranc­tor) e del Grup­po Fer­rovie del­lo Sta­to Ital­iane.

La lin­ea fer­roviaria AV/AC – ha com­men­ta­to l’assessore De Berti – è un’opera strate­gi­ca per il Vene­to e per l’intero Paese, che la Regione ha sem­pre sostenu­to. L’auspicio è che i lavori pre­visti tra Bres­cia est e Verona vadano avan­ti spedi­ta­mente, come pure tutte le attiv­ità in cor­so da parte del Min­is­tero rel­a­tive alle altre trat­te venete, per arrivare in tem­pi rapi­di con l’approvazione dei prog­et­ti e la real­iz­zazione dell’infrastruttura sino a Pado­va e quin­di a Venezia”.

L’inaugurazione è sta­ta l’occasione per fare il pun­to sul­lo sta­to dei cantieri del­la AV/AC e per far par­tire gli scavi del­la fre­sa Mar­ti­na, macchi­nario da 1.750 ton­nel­late e 150 metri di lunghez­za, assem­bla­ta ad hoc per la costruzione del­la gal­le­ria, che con­sen­tirà di real­iz­zare un tun­nel di cir­ca 8 km com­p­lessivi, per pas­sare sot­to l’autostrada A4 e riemerg­ere in affi­an­ca­men­to al lato sud dell’autostrada stes­sa.

Oltre ai ben­efi­ci legati a una mag­gior veloc­ità di per­cor­ren­za garan­ti­ta dal­la nuo­va infra­strut­tura, indis­pens­abile per garan­tire com­pet­i­tiv­ità ai nos­tri cit­ta­di­ni e alle nos­tre imp­rese – ha con­clu­so De Berti –, il rad­doppio dei bina­ri con­sen­tirà anche di alleg­gerire il traf­fi­co fer­roviario oggi cir­colante sul­la lin­ea stor­i­ca, a favore del servizio regionale des­ti­na­to ai pen­dolari, forte­mente con­dizion­a­to dal­la lim­i­ta­ta capac­ità dell’infrastruttura”.

Il cantiere dell’AV/AC è un’­opera di com­pe­ten­za del­lo Sta­to. La trat­ta BS-VR è sta­ta com­mis­sion­a­ta al Con­sorzio CEPAV Due da Rete Fer­roviaria Ital­iana Spa, men­tre l’Alta Sorveg­lian­za e la Direzione Lavori sono state affi­date a Ital­ferr, soci­età del Grup­po FS Ital­iane.

L’investimento eco­nom­i­co del lot­to fun­zionale Bres­cia Est – Verona, approva­to dal Comi­ta­to Inter­min­is­te­ri­ale per la pro­gram­mazione eco­nom­i­ca, è di 2.499 mil­ioni di euro.

La lin­ea fer­roviaria AV/AC Bres­cia Est — Verona è parte del Cor­ri­doio Trans-Europeo (TEN‑T) denom­i­na­to Mediter­ra­neo che col­legherà i por­ti del sud del­la Spagna con il con­fine ucraino, pas­san­do per il sud del­la Fran­cia, l’Italia Set­ten­tri­onale e la Slove­nia, con una sezione in Croazia. La lin­ea AV/AC Bres­cia Est ‑Verona, si svilup­pa prin­ci­pal­mente in affi­an­ca­men­to all’autostrada A4 – Venezia e alla lin­ea fer­roviaria c.d. “stor­i­ca”; attra­ver­sa le Regioni Lom­bar­dia e Vene­to, 11 comu­ni nelle province di Bres­cia, Verona e Man­to­va (quest’ultima per le sole opere di via­bil­ità stradale) di cui 5 in Vene­to (Peschiera del Gar­da (VR), Castel­n­uo­vo del Gar­da (VR), Sona (VR), Som­macam­pagna (VR), Verona. Il trac­cia­to è di cir­ca 48 km, com­pre­si i 2,2 km dell’interconnessione “Verona Mer­ci” di col­lega­men­to con l’asse fer­roviario Verona – Bren­nero. Sono Pre­visti com­p­lessi­va­mente 4 viadot­ti, 15 cav­al­cavia, 4 gal­lerie nat­u­rali e 17 gal­lerie arti­fi­ciali.