Terzo incontro tra le associazioni dell’Alto Garda sugli intenti comuni.

Alto Garda

Parole chiave: - -
Di Luca Delpozzo

I pres­i­den­ti delle asso­ci­azioni dei com­mer­cianti al det­taglio di Riva del Gar­da, Mal­ce­sine e Limone sul Gar­da, Fran­co Gam­ba, Vit­to­rio Dapret­to e Ste­fano Risat­ti, si sono riu­ni­ti ieri sera, lunedì 5 aprile, attorno ad un tavo­lo di dis­cus­sione comune uni­ta­mente a molti iscrit­ti alle tre realtà del nord del . Il ter­zo degli incon­tri pro­gram­mati ha svilup­pa­to ulte­ri­or­mente le prob­lem­atiche del ter­ri­to­rio vis­sute dalle asso­ci­azioni di cat­e­go­ria., parcheg­gi, qual­ità del tur­is­mo, rilan­cio dell’immagine del Gar­da, ampli­a­men­to dell’offerta qual­i­ta­ti­va, svilup­po dei mer­cati, cen­tri com­mer­ciali, prog­et­ti d’espansione e molto altro, com­pre­so l’allargamento del­la sta­gione al peri­o­do inver­nale con l’offerta delle inizia­tive legate al , sono sta­ti dis­cus­si dai pre­sen­ti. Fran­co Gam­ba ha introdot­to i lavori ricor­dan­do che questi incon­tri ser­vono a raf­forzare le tre asso­ci­azioni por­tav­oce dei com­mer­cianti al det­taglio, per­ché nonos­tante qualche “diver­sità” di prob­lem­atiche legate alla con­for­mazione del ter­ri­to­rio (a Limone, ad esem­pio, non esiste un prob­le­ma lega­to ai gran­di cen­tri com­mer­ciali o ai parcheg­gi), sul piat­to del­la bilan­cia ci sono neces­sità impel­len­ti. “Serve una riqual­i­fi­cazione del tur­is­mo — ha det­to Gam­ba – per­ché oggi quel­la esistente è molto bas­sa, serve poi un piano di via­bil­ità adat­to ai tem­pi, ser­vono parcheg­gi ed è nec­es­sario portare avan­ti il prog­et­to di riqual­i­fi­cazione dei cen­tri stori­ci, veri “cen­tri com­mer­ciali” all’aperto.”I due col­leghi di Limone e Mal­ce­sine inter­venu­ti in segui­to han­no espres­so bene le due realtà che, geografi­ca­mente, sono molto più vicine a Riva ed al Trenti­no che alle rispet­tive province, espli­can­do cosa si sta facen­do e cosa si ha in men­to di fare. Se a Limone la pri­ma entra­ta per le casse comu­nali è data dai parcheg­gi, e la sec­on­da dal­la real­iz­zazione del libret­to “Info” per i tur­isti, a Mal­ce­sine si lot­ta per lo svilup­po dell’area del Monte e del­la pos­si­bil­ità del col­lega­men­to con la Pol­sa-Bren­ton­i­co, il tut­to sen­za intac­care l’area nat­u­ral­is­ti­ca del Par­co. Indub­bio, però, che la qual­ità del tur­is­mo sia in net­ta scadenza.Ciò che è emer­so alla fine dell’incontro è che è nec­es­sario “rin­fres­care” l’immagine del Gar­da nel suo insieme, e che la bat­tuta d’arresto del­la Comu­nità non ha cer­to gio­va­to a questo inten­to. A fine sta­gione come richiesto da Gam­ba, ci si ritro­verà con i col­leghi delle asso­ci­azioni di tut­to il lago attorno ad un tavo­lo di lavoro comune che, dopo aver fat­to il pun­to sul­la sta­gione tur­is­ti­ca, affron­ti uni­to tali tematiche.

Parole chiave: - -