Riunione in Provincia tra Veneto Strade e sindaci per migliorare la viabilità

Altri rondò sulla Gardesana e si rivede la Affi-Malcesine

Di Luca Delpozzo
c.f.

Per la mes­sa in sicurez­za del­la Garde­sana che col­le­ga Peschiera a Mal­ce­sine ieri pomerig­gio l’assessore Gilber­to Poz­zani ha con­vo­ca­to in Provin­cia i sin­daci dei pae­si attra­ver­sa­ti dal­la 249. È sta­ta anche l’occasione, da parte sua, (ha orga­niz­za­to la riu­nione in veste di vice pres­i­dente di Vene­to Strade, la soci­età del­la Regione pro­pri­etaria appun­to del­la 249) di annun­cia­re «che pure il prog­et­to del­la Garde­sana bis, quel­la da costru­ire ex novo nell’entroterra da Affi a Mal­ce­sine, sta andan­do avan­ti: l’ipotesi di trac­cia­to è già pronta, sti­amo solo atten­den­do i risul­tati degli stu­di sui flus­si di traf­fi­co. L’intervento è strate­gi­co», ha sot­to­lin­eato, «per­ché per­me­t­terà final­mente di col­le­gare il bas­so all’alto lago sen­za intasare la litoranea che, soprat­tut­to d’estate, è traf­fi­ca­ta e imprat­i­ca­bile: se il prog­et­to diven­terà realtà, si potrà cor­rere da Peschiera fino ad Affi in autostra­da o tan­gen­ziale e da Affi fino a Mal­ce­sine lun­go la nuo­va Garde­sana bis. L’intervento è nec­es­sario, la rete viaria del­la zona è molto car­ente e non potrà sop­portare anco­ra a lun­go la situ­azione». Quan­to alla mes­sa in sicurez­za del­la 249, quel­lo di ieri è sta­to un incon­tro per accogliere le richi­este dei pub­bli­ci ammin­is­tra­tori e per indi­vid­uare una «log­i­ca comune» per i prossi­mi inter­ven­ti che la riguardano. «A Vene­to Strade sono arrivate richi­este da diver­si Comu­ni per costru­ire nuove rota­to­rie e per miglio­rare l’arredo urbano ad esse col­le­ga­to», ha spie­ga­to Poz­zani, «vor­rem­mo far­lo sec­on­do canoni comu­ni per evitare di avere a Gar­da rondò col por­fi­do e a Bren­zone con l’asfalto, qua la seg­nalet­i­ca di un tipo e là di un altro, in un paese un attra­ver­sa­men­to pedonale con il semaforo e in quel­lo vici­no solo con le strisce». Vene­to Strade per la riqual­i­fi­cazione del­la 249, sia dal pun­to di vista del­la mes­sa in sicurez­za che dell’arredo com­ple­mentare, è disponi­bile a trovare finanzi­a­men­ti per 10 mil­ioni di euro.