Anche a Desenzano scocca l’ora della terra

21/03/2013 in Attualità
Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Sabato 23 marzo “Luci spente” per la chiusura della stagione concertistica desenzanese

L’amministrazione comu­nale di Desen­zano del Gar­da ha ader­i­to all’iniziativa “L’ora del­la ter­ra – Earth Hour” pro­mossa dal WWF a liv­el­lo inter­nazionale.

Il 23 mar­zo alle 20.30 il mon­do intero si speg­n­erà per un’ora: mon­u­men­ti, case, uffi­ci, cit­tà rester­an­no non illu­mi­nati per tes­ti­mo­ni­are l’impegno di cit­ta­di­ni, gov­erni e orga­niz­zazioni nel­la lot­ta al cam­bi­a­men­to cli­mati­co e per uno stile di vita sosteni­bile.

L’assessore all’Ecologia e Ambi­ente Mau­r­izio Maf­fi, che ha pro­pos­to l’adesione di Desen­zano alla Cam­pagna del WWF, lan­cia così un nuo­vo mes­sag­gio di risparmio ener­geti­co: già nel feb­braio scor­so il Comune ave­va ader­i­to a “M’illumino di meno”, la gior­na­ta inter­nazionale pro­mossa da Radio2 e per l’occasione il Comune ave­va spen­to l’il­lu­mi­nazione del Castel­lo e di vil­la Brunati e ridot­to quel­la sul lun­go­la­go.

La stes­sa riduzione dei con­su­mi elet­tri­ci ver­rà ripro­pos­ta la sera di saba­to 23 mar­zo in con­comi­tan­za con il con­cer­to di Pasqua in pro­gram­ma nel­la chiesa di San Bia­gio a Riv­oltel­la.

Il per­cor­so d’accesso alla chiesa sarà illu­mi­na­to solo da can­dele, e men­tre su uno scher­mo scor­reran­no le immag­i­ni del­la Cam­pagna Earth Hour, alcu­ni stru­men­tisti eseguiran­no un accom­pa­g­na­men­to musi­cale. Un modo sug­ges­ti­vo per far riflet­tere sui temi ambi­en­tali e per chi­ud­ere con un mes­sag­gio “forte” la sta­gione con­cer­tis­ti­ca desen­zanese.

Il con­cer­to, con inizio alle ore 21 e ingres­so libero, vedrà i Vir­tu­osi Ital­iani (con Alber­to Mari­ni vio­li­no con­cer­tante ed il sopra­no M.Laura Mar­torana) eseguire brani di J.S. Bach e A. Vival­di.

L’O­ra del­la Ter­ra è un’azione glob­ale del WWF nata per favorire il cam­bi­a­men­to di com­por­ta­men­ti indi­vid­u­ali e portare ad azioni reali, gran­di e pic­cole, per sal­vare il Piane­ta sul quale vivi­amo.

Alla sua ses­ta edi­zione, nel 2012 , le cit­tà coin­volte sono state più di 7.000 in 152 pae­si del mon­do (400 in Italia). Oltre 2 mil­iar­di i parte­ci­pan­ti e 154 le imp­rese coin­volte. Più di 4,64 mil­ioni di visu­al­iz­zazioni sul canale www.youtube/earthhour.

Dalle 20:30 alle 21:30 si sono spen­ti luoghi sim­bo­lo, tra cui la fac­cia­ta e la Cupo­la del­la Basil­i­ca di S. Pietro, il Teatro Alla Scala di , piaz­za S. Mar­co a Venezia, la Torre di Pisa, Duo­mo, Bat­tis­tero e Ponte Vec­chio a Firen­ze, la Mole Antonel­liana a Tori­no, i Sas­si di Mat­era, l’Acquario di Gen­o­va e molte altre.

Sul sito inter­net http://www.wwf.it/oradellaterra, nel­la sezione “cit­tà parte­ci­pan­ti”, è pos­si­bile con­sultare l’elenco delle cit­tà ader­en­ti, men­tre nel­la sezione “even­ti” è con­sulta­bile l’elenco aggior­na­to degli even­ti col­le­gati all’iniziativa sud­di­visi per regione.

 

 

 

Parole chiave: